Juventus, bancomat ‘generazionale’: cessione lampo a titolo definitivo

0
22

Il bancomat della Juventus in vista della prossima sessione di mercato. Una campagna acquisti che sarà alimentata da un’importante campagna cessioni.

Se i denari in cassa non ci sono oppure occorrono per altre emergenze, quali il ripianamento del debito e per le spese ordinarie, per il mercato occorre fare di necessità virtù e, più concretamente, autofinanziarsi.

Il bancomat della Juventus si chiama Next Gen
Cristiano Giuntoli. Il bancomat della Juventus si chiama Next Gen (Foto LaPresse) Juvelive.it

Autofinanziamento. Parola terribile nel mondo del calcio. La temono i direttori sportivi che la dovranno poi attuarla sul campo. La temono ancor più i tifosi poiché sanno bene come siano i campioni a rischiare di più poiché sono coloro che possono assicurare introiti maggiori.

La storia recente della Juventus, fatta di una sequenza di vittorie irripetibili, ha portato anche come conseguenza un impoverimento delle casse societarie come non era mai avvenuto prima. E’ arrivato il momento che anche la Vecchia Signora tolga gli abiti firmati ed indossi i panni della ‘provinciale’. Definizione degna del massimo rispetto.

Il direttore tecnico della Juventus, Cristiano Giuntoli, lavora costantemente sul progetto della Juventus 2024-2025. Una squadra che avrà, forse, un nuovo tecnico ma che avrà, sicuramente, in dote una rosa decisamente diversa dall’attuale. Vi saranno pertanto diversi acquisti, ma chi finanzierà i nuovi ingressi alla Continassa?

Il mercato della Juventus

La definizione non è certo delle più eleganti ma la Juventus, e Giuntoli, sanno che prossimo il mercato della società bianconera dovrà essere alimentato dalle cessioni. Il ‘bancomat’ in mano a Giuntoli si chiama Next Gen.

Joseph Nonge
Joseph Nonge (Foto LaPresse) Juvelive.it

Dai giovani, o meglio da alcuni dei migliori giovani della seconda squadra della Juventus, arriveranno buona parte delle risorse necessarie per gli altrettanto necessari acquisti. Una lista, potenzialmente lunga, dalla quale si potrebbe escludere, forse, soltanto Kenan Yildiz. E’ invece ben presente Joseph Nonge Boende, centrocampista belga, classe 2005.

Joseph Nonge si è già affacciato in prima squadra e la Salernitana ha sempre rappresentato l’avversario di riferimento. Ha infatti esordito in prima squadra il 4 gennaio 2024 contro i campani in Coppa Italia e soltanto pochi giorni dopo, il 7 gennaio, li ha nuovamente incrociati nel suo esordio in Serie A.

Prospetto molto interessante, e con ampi margini di miglioramento, che la Juventus sta comunque valutando di cedere in prestito con, eventuale, diritto di riscatto. Dal Belgio sembra si sia già fatto avanti il club dell’Anversa. Un’altra situazione di un giovane promettente, proveniente dalla Next Gen, da monitorare.