Juventus, contatti per Bellingham: quel legame con Jude fa impazzire i tifosi

0
20

Contatti avviati per Bellingham, il centrocampista che ha un legame con Jude: il piano della Juventus 

La Juventus ha individuato un altro centrocampista per rinforzare il reparto in vista del prossimo calciomercato estivo.

Bellingham: la Juve sonda il terreno per il fratello Jobe
Jude Bellingham ©LaPresse

In questi mesi sono venuti fuori diversi sondaggi da parte della dirigenza bianconera. In primo piano resta Teun Koopmeiners, suggestione di Giuntoli nonostante la richiesta molto alta da parte dell’Atalanta. Dopo la doppietta realizzata dall’olandese proprio contro i bianconeri il suo valore potrebbe ulteriormente schizzare. Un’alternativa è Lewis Ferguson del Bologna che potrebbe arrivare ad una cifra più in linea con le possibilità del club. Ci sono poi altre soluzioni, una su tutte Jorginho che a giugno si libererebbe a parametro zero e potrebbe rivelarsi un’occasione. Intanto la Juventus sta seguendo anche un altro nome in quella zona di campo. Il suo nome corrisponde a quello di Bellingham ma per il dispiacere dei tifosi bianconeri non si tratta di Jude.

Juventus sulle tracce di Jobe Bellingham: è il fratello del gioiello del Real Madrid

La Juventus è sulle tracce di Bellingham, naturalmente non si tratta di Jude, fenomeno del Real Madrid, ma del fratello minore Jobe.

Bellingham: la Juve sonda il terreno per il fratello Jobe
Jobe Bellingham (screenshot profilo IG)

Il classe 2005 gioca anche lui come centrocampista e veste la maglia del Sunderland, club di seconda divisione inglese. Il 18enne porta un nome pesante, viste le gesta del fratello, ma il suo percorso potrebbe comunque essere luminoso. In Championship ha collezionato 7 gol e un assist, dimostrando di avere grande propensione a trovare la via della rete. Da diversi mesi ormai la Juventus ha avviato i contatti con l’entourage del ragazzo e sta tenendo sotto osservazione l’operazione che potrebbe concretizzarsi in estate. Un affare che avrebbe anche finalità commerciali, visto il nome che porta e che inevitabilmente lo lega al fratello.

Eppure lo stesso Jude in passato era stato nell’orbita della Juventus e per una serie di circostanze non era approdato a Torino (leggi il perché). Adesso l’affare potrebbe andare in porto ma con il fratello minore a cui certamente il talento non manca.