La Juventus non ingrana, mazzata ad alte frequenze: “Retrocessione”

0
27

Non è certo un periodo favorevole questo per la Juventus, che continua a raccogliere poco. Oggi contro la Lazio addirittura niente.

Zero punti conquistati dalla formazione bianconera, che dopo la sosta non è riuscita ad arrivare alla svolta tanto auspicata. All’Olimpico, dopo una prestazione non proprio esaltante, è arrivata la beffa in pieno recupero quando Marusic ha beffato la retroguardia. Insaccando di testa alle spalle di Szczesny.

La Juventus non ingrana, mazzata ad alte frequenze: “Retrocessione”
Weah in azione contro la Lazio (Ansa)

La sconfitta potrebbe far perdere ancora di più contatto con il secondo posto in classifica e anzi, adesso la Juventus deve cominciare a guardarsi indietro. Nello specchietto retrovisore arrivano altre squadre e i bianconeri hanno l’obbligo di chiudere tra le prime quattro, assicurandosi così un posto nella prossima Champions League. Troppo importante conquistarla sia per motivi sportivi che economici.

Juventus, tante critiche per i bianconeri: arrivano anche via radio

Per i bianconeri sono arrivate tante critiche sui social, indirizzate soprattutto nei confronti di alcuni giocatori e del tecnico. Colpevole di non essere riuscito a dare la scossa giusta in questo momento di grande appannamento. Nel quale si rischia di perdere l’obiettivo minimo stagionale.

La Juventus non ingrana, mazzata ad alte frequenze: “Retrocessione”
Massimiliano Allegri (LaPresse)

Parlando della prova della Juventus, anche i commentatori di Radio1 non hanno potuto far altro che sottolineare come i ragazzi di Allegri hanno giocato una partita decisamente sottotono, molto incerta anche dal punto di vista dell’organizzazione tattica. “Di solito questo atteggiamento si vede da squadre che lottano per non retrocedere” sono le parole ascoltate sulle frequenze della radio nazionale. Le critiche insomma non sono mancate alla Juve e sicuramente non mancheranno nel corso dei prossimi giorni.