“I ragazzi devono esserne orgogliosi”: Allegri vede un’altra realtà nel post Lazio-Juve

0
19

C’è ovviamente grande delusione tra i tifosi della Juventus per il risultato maturato contro la Lazio.

Ancora una volta per i bianconeri è stata una serata storta, visto che in pieno recupero sono stati beffati dai biancocelesti. Marusic di testa ha messo a nudo i limiti della difesa di una Juve che ancora una volta deve rimandare l’appuntamento con i punti.

"I ragazzi devono esserne orgogliosi": Allegri vede un'altra realtà nel post Lazio-Juve
Massimiliano Allegri (LaPresse)

Dopo la sosta c’era la necessità di ripartire di slancio con una vittoria che avrebbe alimentato le chance di tagliare al più presto il traguardo della qualificazione alla prossima Champions League. E invece per la Juventus è arrivata una brutta sconfitta che farà parlare molto la tifoseria nel corso dei prossimi giorni. Quel che non è piaciuto ai tifosi è stato l’atteggiamento con il quale è scesa in campo la squadra. Troppo rinunciataria e incapace di creare delle occasioni da rete sia nel primo tempo che nella ripresa.

Juventus, Allegri: “Non siamo diventati brocchi all’improvviso”

A fine gara ovviamente la parola è andata all’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri. Finito sulla graticola dei social a causa delle sue decisioni legate alla formazione iniziale e anche allo schieramento tattico con il quale ha messo in campo i suoi uomini.

"I ragazzi devono esserne orgogliosi": Allegri vede un'altra realtà nel post Lazio-Juve
Allegri ammonito dall’arbitro (Ansa)

“I ragazzi devono essere orgogliosi della loro prestazione. E’ un gruppo straordinario e martedì le cose cambieranno. Siamo dispiaciuti per la sconfitta e per come è arrivata” ha detto l’allenatore della Juventus. Continuando a difendere i suoi uomini. “Non si può prendere gol così nel recupero, ma non siamo diventati brocchi all’improvviso. Ora dobbiamo rimanere calmi. Abbiamo dei punti di vantaggio sulla quinta e dobbiamo continuare a lavorare per arrivare alla Champions, anche se la centrassimo all’ultima giornata. Dobbiamo alzare la testa e continuare a lavorare”. Poco tempo per riflettere, martedì si torna subito in campo per la semifinale di Coppa Italia.