Addio anticipato, esonero Allegri: Juventus in mano a ‘Caronte’

0
24

Juventus, il futuro di Massimiliano Allegri è sempre più lontano dai bianconeri. In caso di addio anticipato, ecco la duplice opzione.

Ora o mai più. Nella gara d’andata delle semifinali di Coppa Italia, la Juventus cerca una reazione d’orgoglio. I bianconeri, che in campionato hanno ottenuto soltanto sette punti nelle ultime nove giornate, sono chiamati a rispondere al cospetto di quella Lazio che soltanto tre giorni fa beffò Szczesny e compagni a trenta secondi dal triplice fischio.

Per Allegri è arrivata la sentenza definitiva
Per Massimiliano Allegri è arrivata la sentenza definitiva (Foto LaPresse) Juvelive.it

Il tempo delle chiacchiere è definitivamente finito. Servono fatti, subito. Lo sa bene Massimiliano Allegri, o almeno dovrebbe saperlo. Il tecnico livornese, blindato a parole e da un ricco contratto, rischia nei fatti. Posto che difficilmente siederà sulla panchina più titolata d’Italia il prossimo anno, l’attuale allenatore della Juventus rischia di vedersi esonerato a stretto giro di posta. Nel caso in cui non arrivassero risposte dalla squadra, infatti, si potrebbe procedere ad un ribaltone in panchina immediato. Quantomeno per provare una riscossa e blindare quella qualificazione in Champions League che due mesi fa sembrava automatica.

Calciomercato Juventus, Brambilla o Montero per il dopo Allegri

A tal proposito, l’edizione odierna di Tuttosport spiega quali potranno essere le strategie dei vertici bianconero. Secondo il quotidiano torinese, infatti, in caso di esonero lampo di Allegri sarebbero due i nomi pronti a traghettare la Juventus da qui fino al termine della stagione.

Il profilo più gettonato, intutile ribadirlo, porta a Paolo Montero. L’attuale allenatore della formazione Primavera ed ex stella della Juventus è una delle papabili soluzioni in caso di cambio in corsa, ma non l’unica. Non va esclusa a priori, infatti, neanche la candidatura di Massimo Brambilla. In grado di esaltare alcuni dei giovani presenti nella rosa “maggiore”, Brambilla si è fatto apprezzare per l’identità importante data alle sue squadre. Staremo a vedere se ed eventualmente in che modo ci saranno i presupposti per un avvicendamento in panchina.