“Scelta sbagliata”: Allegri punge i tifosi, poi ritorna sul ‘calcio semplice’

0
27

Intervenuto ai microfoni di Canale 5, il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri ha esternato il suo punto di vista dopo la sfida con la Lazio.

Serviva una vittoria alla Juventus per provare ad esorcizzare gli ultimi due mesi no. Dopo un primo tempo in naftalina, gli uomini di Allegri sono riusciti a stappare la partita. Prima con Chiesa e poi con Vlahovic. Ai microfoni di DAZN il tecnico livornese ha detto la sua, commentando la gara e non solo. Ecco quanto riferito da Allegri:

"Scelta sbagliata": Allegri punge i tifosi, poi ritorna sul 'calcio semplice'
Allegri (LaPresse) – Asromalive.it

GARA -“Inutile stare a discutere ciò che l’arbitro fischia o non fischia. Nella ripresa abbiamo fatto meglio, il discorso finale non è chiuso ma dobbiamo pensare al campionato. Nel calcio si passa questi momenti difficili, i ragazzi sono stati bravi. Mi dispiace che Alex Sandro, un professionista sotto tutti i punti di vista, sia stato fischiato; credo che i fischi siano sbagliati”.

TIFOSI – “Ho grande rispetto per i tifosi, che però devono incitare la squadra. Giocheremmo male, sicuramente sarà così, ma sotto il profilo dell’impegno non siamo mai mancati. I ragazzi hanno giocato di squadra, con umiltà e determinazione. Quando lo facciamo, vengono fuori anche buone trame di gioco. I ragazzi devono godersi questa serata perché se la sono meritata”.

COSA HAI DETTO ALL’INTERVALLO -“Ho detto loro di correre verso la porta avversaria, qualche soluzione la troviamo. Io lo dico che il calcio è semplice. Stiamo sistemando un brutto periodo, abbiamo un campionato da sistemare e cercare di centrare l’obiettivo stagionale. Sarebbe poi bello centrale finale. Facciamo un passettino alla volta”.

CAMBIASO – “Può diventare un punto fermo. Ha margini di miglioramento non solo tecnici. Alcune volte si penalizza a livello mentale. Anche l’altra volta a Roma quando l’ho tolto, vedendolo un po’ nervoso”.