L’attesa è finita, pronto il contratto: adesso firma con la Juve

0
63

Attesa finita, adesso ci sarà la firma con la Juventus. Tutti i dettagli dell’operazione in arriva. Sarebbe già pronto il contratto.

Il futuro di Daniele Rugani sembra essere sempre più legato alla Vecchia Signora, con la Juventus pronta a premiare l’affidabilità dimostrata dal difensore centrale in scadenza di contratto.

UFFICIALE Juventus: ecco 200 milioni di euro
Juventus (LaPresse)

Secondo quanto riportato da pLa Gazzetta dello Sporpt, la dirigenza bianconera avrebbe deciso di offrire un prolungamento contrattuale al giocatore classe ’94, come riconoscimento per il suo impegno e la sua solidità quando è stato impiegato. Il percorso di Rugani con la Juventus è stato caratterizzato da alti e bassi, ma il club bianconero sembra ora riconoscere il valore del difensore e la sua capacità di integrarsi nel sistema di gioco. Nonostante non sia stato un titolare fisso, Rugani ha dimostrato di essere una risorsa affidabile quando chiamato in causa, guadagnandosi così la fiducia della dirigenza.

La Juve lo premia: rinnovo pronto per Rugani

Daniele Rugani
Daniele Rugani (Foto LaPresse) Juvelive.it

Il rinnovo di contratto di Rugani assume particolare importanza in vista della prossima stagione, che si prevede sarà densa di impegni, soprattutto a livello europeo. Con la Juventus pronta a tornare a competere al massimo livello continentale, avere un difensore solido e pronto a entrare in campo quando necessario diventa fondamentale per il successo della squadra.

Pertanto, Rugani sembra destinato a continuare a essere un tassello importante nel turnover della Juventus, offrendo la sua esperienza e la sua dedizione al servizio della squadra. Resta ora da ufficializzare il rinnovo contrattuale, ma tutto lascia presagire che il legame tra Rugani e la Juventus sia destinato a prolungarsi nel tempo. Dunque, manca davvero poco per questo ennesimo matrimonio che vedrà Rugani nuovamente alla corte della Vecchia Signora per la sua gioia professionale ma anche per quella dei tifosi che ormai lo vedono come una bandiera.