Cessione da 40 milioni per la Juve, è uscito allo scoperto: “Allegri mi ha detto questo”

0
56

Cessione da 40 milioni per la Juve. La società bianconera insegue ancora i suoi obiettivi stagionali, ma il calciomercato non può attendere.

La Juventus, tra campionato e Coppa Italia, fa le prove generali del suo futuro. Per programmarlo al meglio il direttore tecnico bianconero, Cristiano Giuntoli, valuta il ricongiungimento con il suo storico gruppo di lavoro, a cominciare dal suo braccio destro, Giuseppe Pompilio.

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri (LaPresse) Juvelive.it

Siamo in primavera ed i tempi sono maturi per iniziare la programmazione in vista della prossima stagione. Futuro tecnico, giocatori in uscita, quelli in entrata, nonché coloro che sono in prestito in Serie A e B, costituiscono le categorie da valutare per poi decidere.

Proprio l’ultima categoria citata, ovvero i giocatori in prestito rappresentano, o potrebbero rappresentare, la chiave di volta di molte operazioni di mercato della Juventus nella prossima sessione estiva.

I giovani talenti provenienti dalla Next Gen bianconera, che si sono messi in mostra nell’ultimo anno e mezzo, sono un’inestimabile risorsa per la società bianconera. Alcuni di loro rappresenteranno una risorsa ‘tecnica, altri una risorsa meramente ‘economica’.

C’è chi è perennemente inserito nella lista dei partenti in casa Juventus. Perché, Kenan Yildiz a parte, è il miglior rappresentante della Next Gen bianconera. Preso ‘per un pugno di dollari’, oggi ha un valore di 40 milioni di euro: Matias Soulé.

Cessione da 40 milioni per la Juve

Matias Soulé, in questa stagione, è in prestito al Frosinone. Un’annata entusiasmante agli ordini di mister Eusebio Di Francesco, contrassegnata da ventotto gare di campionato impreziosite da dieci reti, assist e prestazioni di livello.

Cessione da 40 milioni per la Juve. Matias Soulé
Matias Soulé (LaPresse) Juvelive.it

Il 20enne argentino ha rilasciato una lunga intervista a ESPN dove ha si è raccontato. L’Atletico Madrid, il Barcellona, il Bayern Monaco, il Benfica si erano accorti di lui. ma nel 2020 ha scelto la Juventus anche perché c’era ancora Cristiano Ronaldo.

La Juventus e la trafila che l’ha portato fino in prima squadra. Allegri ed un rapporto indecifrabile. Il talento di Mar del Plata sembra non abbia voglia di parlarne. Ha soltanto raccontato cosa gli ha imposto il tecnico livornese: “Mi ha obbligato a tagliare i capelli

L’impossibilità, poi, di giocare con continuità, l’ha allontanato temporaneamente dalla Juventus. Il Frosinone, Frosinone, lo hanno accolto a braccia aperte e Soulé li ha ripagati con la moneta migliore: i suoi gol.

Il futuro, però, gli mette agitazione. parla spesso con la Juventus ma la Juventus non ha idea di cosa fare con il talento di Mar del Plata. Custodirlo gelosamente in rosa in attesa che il suo talento esploda completamente sotto la Mole, oppure cederlo per fare cassa?

Molto dipenderà dal nuovo tecnico. Thiago Motta ha espresso parole ‘dolcissime’ sul suo conto…