30 milioni per Yildiz: giravolta Juventus, contratto fino al 2029

0
63

30 milioni per Yildiz, il talentino turco è uno dei “gioielli” più ambiti dai grossi club europei. Ma la Juve ha le idee chiare. 

L’obiettivo principale, nella sfida contro la Fiorentina domenica scorsa, era portare a casa i 3 punti dopo oltre un mese dall’ultima vittoria in campionato. La Juventus c’è riuscita, soprattutto grazie ad un grande primo tempo, in cui Danilo e compagni hanno impedito alla Viola di “respirare” e di imbastire le sue solite trame di gioco.

Yildiz – Juvelive.it (Lapresse)

Probabilmente i bianconeri avrebbero potuto chiuderla prima ma per questioni di centimetri – ci riferiamo ai tre gol annullati per fuorigioco – si sono dovuti accontentare di andare negli spogliatoi con il minimo scarto, tenendo in vita i gigliati. Nel secondo tempo, tuttavia, è scesa in campo un’altra Juventus. Quella che magari arriverà anche all’obiettivo – in questo caso la vittoria – ma che è apparsa fin troppo rinunciataria. Una Signora che ha subito fino alla fine il forcing della squadra di Vincenzo Italiano, che almeno in due occasioni (clamorosa la parata di Szczesny su Gonzalez) ha sfiorato il pareggio. Tra i pochi che hanno provato a cambiare l’inerzia, nel secondo tempo, il talentino turco Kenan Yildiz, subentrato a Federico Chiesa.

30 milioni per Yildiz, rifiutata un’offerta a gennaio

Il classe 2005 nel finale ha anche avuto l’occasione per presentarsi a tu per tu davanti al portiere viola Terracciano: ha provato a saltare l’uomo ma ha subito ricevuto la “tirata d’orecchi” del tecnico, che pretendeva invece che portasse la palla il più vicino possibile alla bandierina allo scopo di perdere tempo.

Kenan Yildiz
Kenan Yildiz (LaPresse) Juvelive.it

Uno Yildiz dunque un po’ “ingabbiato” e non liberissimo di sprigionare il suo talento. In ogni caso la Juve crede molto in lui ed è per questo che, stando a quanto riportato dal giornalista Nicolò Schira, sta continuando a lavorare per allungare il contratto fino al 2029, con annesso adeguamento contrattuale (stipendio almeno di 1 milione di euro). La Signora, a quanto pare, per lui ha già rifiutato un’offerta importante a gennaio, di ben 30 milioni.