Bremer via dalla Juventus: hanno già scritto la cifra

0
61

Il destino di Gleison Bremer è già scritto: la Juventus scrive la cifra, una big di Premier ha già bussato

In estate in casa Juventus potrebbe avvenire una mini rivoluzione che riguarda non solo il probabile cambio di allenatore ma anche uno stravolgimento della rosa.

Gleison Bremer: il retroscena sul Manchester United
Gleison Bremer LaPresse

Non è ancora certo quale sarà il futuro di Adrien Rabiot, in scadenza a giugno 2024 e ancora non in linea con la società per il rinnovo. In bilico anche il futuro di Federico Chiesa che ha ancora un solo anno di contratto. In ballo anche il futuro di Moise Kean, Filip Kostic ma anche quello di alcuni difensori. Nelle ultime settimane sono sempre più caldi i discorsi di mercato relativi a Gleison Bremer, giocatore particolarmente richiesto in Premier League. La Juventus lo considera un punto fermo per la nuova Juve che nascerà ma è consapevole delle tante pretendenti in corsa.

Juventus, il retroscena su Bremer: il Manchester United ci provò a gennaio

In attesa di quello che potrebbe essere il destino di Bremer in vista di giugno, il retroscena sull’ex Torino riguarda lo scorso mercato invernale.

Gleison Bremer
Gleison Bremer (Lapresse) – Juvelive.it

Infatti, come riportato dal giornalista Giovanni Albanese, negli ultimi giorni di mercato di gennaio, il Manchester United avrebbe fatto un sondaggio per Bremer. La trattativa con la Juventus non è stata avviata, in quanto la Vecchia Signora non avrebbe avuto il tempo per trovare un sostituto all’altezza. La Juve ha chiuso la porta ai Red Devils ma la situazione potrebbe decisamente cambiare in estate. Bremer ha una sorta di clausola da circa 70 milioni di euro, cifra che potrebbe spingere il Manchester United a fare uno sforzo per avere la meglio sulla concorrenza e assicurarsi un top player nel suo reparto.

La squadra di Erik Ten Hag ha avuto molte difficoltà a livello difensivo in questa stagione e un rinforzo come Bremer permetterebbe alla squadra di fare un upgrade non indifferente. In quel caso la Juve si troverebbe spalle al muro, costretta a lasciare andare il difensore ’97.