Juventus, Allegri ‘esonerato’: “Nuovo manager all’estero”

0
35

Ultimissime notizie sul futuro dell’allenatore della Juventus Allegri. Arriva un altro annuncio sul tecnico.

Questo 2024 non sta regalando gioie a Massimiliano Allegri, che è finito in discussione dopo i recenti risultati negativi. Rendimento al di sotto delle aspettative per la Juventus che non è riuscita a replicare l’ottimo girone d’andata. Nelle sfide di ritorno si sono visti i limiti di questa squadra che, addirittura, sta rischiando di mettere a repentaglio la qualificazione alla prossima Champions League. Il maggiore imputato, di tutto ciò, è l’allenatore Massimiliano Allegri che rischia di essere esonerato a fine stagione.

@La Presse

Allegri: nuova avventura in panchina dopo la Juventus

Non si placano le voci sul futuro di Massimiliano Allegri. Adesso c’è un nuovo annuncio riguardo la prossima destinazione del tecnico. Un suggerimento che arriva per l’allenatore che, per il momento, è concentrato solo sulla Juventus.

@La Presse

La giornalista Valeria Ciardiello è intervenuta sul canale Twitch Juventibus.

“La Juventus deve colmare il proprio gap non solo sull’Inter ma anche sul Milan ed altre squadre che sono in corsa per la Champions. La società è pronta a fare la rivoluzione? Non so. Anche se la stagione prossima non credo che rivedremo ancora Massimiliano Allegri in panchina”.

“Ammiro Massimiliano Allegri perché negli ultimi 2 anni è rimasto da solo, ed ha gestito condizioni aziendali complesse. È riuscito a tenere insieme e a portare a casa qualcosa, non a livello di ciò che ci aspettiamo dalla Juventus. È stato bravo a non generare un vero tracollo. Detto questo, non è l’uomo giusto per proiettare i prossimi anni della Juventus”. 

“Allegri è un uomo che, per l’esperienza che ha, deve andare all’estero a fare manager di campo, in una società diverse dalla Juventus. Giuntoli è arrivato e sin da subito ha dichiarato di essere juventino dalla nascita, vediamo se la sua competenza, preparazione, il suo network e la passione vera per la Juve può portare ad un cambiamento. Oggi è più potente Giuntoli rispetto ad Allegri? Ben venga, e dico anche menomale”.