Thiago Motta snobba la Juve e le soffia Bremer: il nuovo club sorprende tutti

0
4230

Thiago Motta nel mirino di un altro importante club europeo. Non solo potrebbe snobbare la Juventus ma si potrebbe portare dietro anche Bremer

Partiamo dal fatto principale, che ormai è risaputo: Massimiliano Allegri alla fine della stagione dovrebbe salutare la Juventus. Anche le parole dopo la gara contro il Torino hanno dato questa sensazione. Un lungo addio, che si sta consumando in maniera lenta nonostante ancora ci sia una qualificazione alla prossima Champions League da conquistare.

Thiago Motta snobba la Juve e le soffia Bremer: il nuovo club sorprende tutti
Thiago Motta (Lapresse) – Juvelive.it

E chi sarà il successore? Ormai i nomi che circolano sono due: da Thiago Motta a Conte. Con l’attuale allenatore del Bologna che sembra essere decisamente il favorito nonostante abbia sulle sue tracce anche altri importanti club europei. Si è parlato di molte squadre che stanno cercando l’oriundo, e una di queste, secondo le informazioni che sono state riportate da caughtoffside.com sta facendo sul serio.

Il Manchester United pensa a Thiago Motta

Per sostituire Ten Hag, che non ha fatto per niente bene quest’anno, il Manchester United starebbe pensando a Thiago Motta. Un primo approccio con l’entourage del tecnico, spiegano dall’Inghilterra, sarebbe già stato fatto. E siccome Lopetegui (lui in ottica Milan) è stato debellato dalla lista, allora le percentuali di un passaggio in Premier League del tecnico ci sono.

La Juventus rivoluziona la difesa: “scambio” tre per uno
Bremer (Lapresse) – Juvelive.it

E, come sappiamo, per concludere l’opera, lo United da diversi mesi ha messo nel mirino anche Bremer: il difensore brasiliano è uno degli obiettivi inglesi per la prossima stagione e i Red Devils potrebbero piazzare il doppio colpo che molti tifosi della Juventus non capirebbero. Nonostante si dia per fatto il passaggio di Motta in bianconero, o almeno sono molti quello che credono questo, fin quando non ci sarà nulla di ufficiale è meglio non abbassare la guardia. Lo sa perfettamente Giuntoli, che chissà, magari ha già chiuso. Qualcuno lo spera.