Mazzata ufficiale per il club piemontese: penalizzazione choc

0
50

Mazzata ufficiale per il club piemontese, il prossimo anno partirà da addirittura da -6: arriva la sanzione del Tribunale federale.

Sta per andare in archivio un’altro campionato di Serie A. In un modo o nell’altro quello che si concluderà il prossimo 25 maggio è destinato a rimanere nella storia. Sì, perché a qualificarsi alla Champions League, la competizione regina d’Europa pronta a debuttare nella sua versione rinnovata, saranno ben cinque squadre. E non più solo quattro.

Mazzata ufficiale per il club piemontese: penalizzazione choc
– Juvelive.it (Lapresse)

Merito del primo posto dell’Italia del ranking Uefa. Dal prossimo anno, infatti, nell’ambita coppa dalle grandi orecchie ci saranno due squadre in più, che verranno “pescate” dai campionati più meritevoli. E nella stagione che sta per terminare nessuno ha collezionato più punti delle italiane (Roma, Atalanta e Fiorentina sono ancora impegnate in Europa e Conference League). La Juventus è dunque a un passo dalla qualificazione alla manifestazione continentale più importante. I bianconeri sono terzi, a +10 sulla sesta – che è l’Atalanta ed ha una gara in meno – e gli bastano pochi punti per avere la certezza matematica di tornare a giocare in Champions League. In realtà la squadra di Massimiliano Allegri aveva chiuso tra le prime quattro anche nella stagione 2022-23, ma la penalizzazione di 10 punti per il caso plusvalenze ha rivoluzionato la classifica.

Mazzata ufficiale per il club piemontese, 6 punti di penalizzazione per l’Alessandria

Quest’anno è toccato alla Premier League fare i conti con le penalizzazioni. Nel massimo campionato inglese Everton e Nottingham Forest hanno un “meno” in classifica per via delle presunte violazioni del fair play finanziario.

Serie A, incubo penalizzazione e nuovo botto: la classifica cambia subito
La sede della Figc (Juvelive.it)

Non sono mancate le penalizzazioni neppure nella nostra Serie C. E, per giunta, nella terza serie ci sono due squadre a cui saranno comminate delle penalità anche nei prossimi campionati. Si tratta di Alessandria e Brindisi, entrambe già retrocesse in Serie D. Ecco il comunicato della FIGC.

“Nell’ambito di diversi procedimenti – si legge – il Tribunale Federale Nazionale presieduto da Carlo Sica ha sanzionato con 6 punti di penalizzazione in classifica, da scontare nella prossima stagione sportiva, l’Alessandria (Girone A di Serie C) e il Brindisi (Girone C di Serie C) a seguito di violazioni di natura amministrativa. I due club sono stati altresì sanzionati con ammende per complessivi 15.500 euro, l’Alessandria, e 1.000 euro, il Brindisi. A seguito di violazioni di natura amministrativa, il Tribunale Federale Nazionale ha sanzionato con un’ammenda di 3.000 euro anche la Fermana (Girone B di Serie C).

Il TFN ha inoltre sanzionato con complessivi 12 mesi di inibizione (e un’ammenda di 1.500 euro) il presidente del Cda e amministratore unico dell’Alessandria Andrea Molinaro, con 5 mesi di inibizione (e 1.000 euro di ammenda) l’amministratore unico del Brindisi Mariachiara Rispolie con 2 mesi di inibizione l’amministratore unico della Fermana Umberto Simoni”.