Terzo ritorno alla Juve: qualità al potere per Thiago Motta

0
40

Terzo ritorno alla Juve. Un finale di stagione ancora caratterizzato da impegni importanti, ma la prossima stagione è dietro l’angolo. E il mercato chiama.

Il Milan dietro l’angolo e l’Atalanta all’orizzonte. Campionato, con la qualificazione alla prossima Champions League, e la finale di Coppa Italia rimangono in attesa della Juventus.

Thiago Motta
Thiago Motta (LaPresse) Juvelive.it

Di quale Juventus non è dato sapere. Anche contro la Lazio, nella semifinale di ritorno di Coppa Italia, il volto mostrato dalla formazione di Massimiliano Allegri è stato imbarazzante. La sfida contro un Milan che in quattro giorni, tra Roma ed Inter, ha perso tutto in termini di obiettivi e fiducia, può rappresentare l’ennesima possibilità di ripresa.

L’amministratore della Juventus, Maurizio Scanavino, da tempo ha annunciato gli obiettivi stagionali della Juventus: qualificazione in Champions League e finale di Coppa Italia.

Importante è stato raggiungere la finale della seconda competizione nazionale anche, e soprattutto, per i risvolti economici dal momento che assicura anche la partecipazione alla Final Four di Supercoppa in Arabia Saudita.

La nascente Juventus presenta, ovviamente, millanta questioni che ancora non hanno risposta. Il mercato che ha in testa Cristiano Giuntoli richiede una ‘costosa’ qualità che andrà finanziata dalle cessioni.

Il mercato dell’eterno ritorno

Il mercato vive di suggestioni. Finche non arriveranno decisioni ufficiali riguardo il nuovo tecnico della Juventus, a meno che non rimanga ancora Allegri, un nome sempre possibile, pubblicabile e vendibile per la sua sostituzione è quello di Antonio Conte. La suggestione massima in veste bianconera.

Alvaro Morata
Alvaro Morata (LaPresse) Juvelive.it

In tema di attaccanti il nome di Alvaro Morata è il classico più riprodotto. E’ calciomercato.com a rilanciare il nome del 32enne attaccante dell’Atletico Madrid in ottica Juventus per la stagione 2024-2025.

Non vi è dubbio che l’attuale momento di Morata, ed il feeling con il suo tecnico, Diego Simeone, non siano dei migliori. L’ipotesi Juve resta concreta sullo sfondo perché Torino e la Juventus sono sempre porti graditissimi dove attraccare. A meno che non scendano in campo gli arabi con qualcuna delle loro offerte impareggiabili. Ed allora, amen.

Il fronte offensivo della Juventus potrebbe cambiare in toto la prossima stagione. Nessuno è sicuro di restare. Alvaro Morata è l’usato ‘sicurissimo’. Anche per Thiago Motta. Per l’eventuale affare Alvaro Morata occorrerà, però, valutare i costi, perché il bilancio viene prima di tutto. Sempre.