UFFICIALE, dimissioni choc: contro i nerazzurri l’ultima partita

0
26

Il primo giorno del mese di maggio il mondo del calcio ci ha regalato delle emozioni in Champions League ma anche nella nostra serie B.

Mentre la serie A si sta apprestando a vivere le sue ultime quattro giornate, in serie B c’è stato un turno infrasettimanale che è stato molto importante perché è servito ad emettere già dei verdetti. Il più importante è la matematica promozione in serie A del Parma.

UFFICIALE, dimissioni choc: contro i nerazzurri l’ultima partita

I ducali dunque tornano nella massima serie con pieno merito, dopo aver dominato il torneo. Rimane da assegnare il secondo posto che porta in A, oltre a definire la griglia dei playoff e dei playout. C’è da scommetterci insomma che non mancheranno le emozioni fino all’ultimo fischio finale. Nel frattempo c’è stato un colpo di scena.

Dopo Cremonese-Pisa si dimette l’arbitro Volpi

In serata, proprio dopo la partita arbitrata tra Cremonese e Pisa, sono arrivate come un fulmine a ciel sereno le dimissioni del direttore di gara Volpi. Che ha affidato il suo commiato dal fischietto ad un lungo post pubblicato su Instagram.

“La chiudo qui insieme al più forte di tutti ad uomo che mi è stato accanto nel momento più difficile della mia vita.
Lascio l’arbitraggio e qualsiasi altro ruolo all’interno della mia amata associazione. Finisce dopo 20 anni un percorso che mi ha reso l’uomo e il babbo che sono adesso. Ringrazio tutti i miei colleghi dal Presidente ai ragazzi che sognano di arrivare un serie A. Ringrazio tutti i Presidenti, i direttori sportivi i dirigenti e gli allenatori da Spalletti fino ai primi 2 della mia prima gara di esordienti” ha scritto sui social. “Ringrazio i calciatori dai fuoriclasse che ho avuto l’onore di conoscere ai bambini che sperano di diventarci. Ricordatevi TUTTI che NOI siamo sempre più dispiaciuti di voi quando sbagliamo perché il nostro unico scopo è quello di dare il miglior sevizio al CALCIO.
Ringrazio tutti i giocatori di oggi che hanno avuto i soliti comportamenti esemplari nei miei confronti e a fine gara hanno accettato tutto quello che gli ho spiegato sul mio operato. E’ stato meraviglioso far parte di questo mondo che mi ha portato dai bambini a SAN SIRO” sono le parole del direttore di gara, che dunque ha messo così fine alla sua carriera.