Una contropartita + 15 milioni di euro: la Juventus stappa lo champagne

0
25

La Juventus stappa lo champagne. Inizia a prendere forma, almeno nei pensieri di Cristiano Giuntoli, la formazione della prossima stagione.

Chissà perché immaginiamo Cristiano Giuntoli scalpitante, in attesa della fine di questa travagliata, contraddittoria stagione della Juventus. Vorrebbe che fosse già giugno e potesse annunciare a gran voce il nome del tecnico che darà poi avvio al nuovo, e si spera vincente, ciclo bianconero.

Cristiano Giuntoli
Cristiano Giuntoli (LaPresse) Juvelive.it

Perché Radiomercato sembra non abbia più dubbi sul fatto che Massimiliano Allegri abbia concluso il suo decennio bianconero, otto anni in panchina più i due da ‘disoccupato milionario’ e che sarà Thiago Motta colui che lo sostituirà.

Una Juventus che, nei pensieri del direttore tecnico bianconero, avrà un volto decisamente diverso con interpreti che dovranno rappresentare al meglio i pensieri tecnico-tattici del ‘visionario’ allenatore italo-brasiliano, come è stato definito da Arrigo Sacchi.

Al di la della quantità, comunque necessaria per una modifica sostanziale della rosa bianconera, la differenza la dovrà fare, necessariamente, la qualità dei nuovi interpreti. Ed ogni tecnico ha i suoi punti di riferimento che vorrebbe sempre con sé.

La Juve di Thiago Motta prende forma

Esattamente per questo il numero uno del mercato della Juventus vorrebbe portare a Torino un paio, forse anche tre, elementi del Bologna dei miracoli ormai ad un passo dalla storica conquista di un posto per la prossima Champions League.

Riccardo Calafiori
Riccardo Calafiori (LaPresse) Juvelive.it

Ed il primo nome per la nuova Juventus targata Giuntoli-Motta ce lo fornisce l’insider di mercato, Enganche, che scrive così sul suo profilo X:

La Juventus sta chiudendo per l’acquisto di Riccardo Calafiori del Bologna. I bianconeri pagheranno circa 15 milioni più bonus per il giovane difensore italiano, mentre Facundo Gonzalez potrebbe compiere il percorso inverso ed unirsi ai felsinei in prestito annuale“.

Riccardo Calafiori, che compirà 22 anni il prossimo 19 maggio, potrebbe pertanto rappresentare il primo tassello della Juventus che si sta ‘mottizzzando‘ in attesa di colui che ne dovrà disegnare sul campo le disposizioni tattiche vincenti.

Da difensore centrale o da terzino sinistro il rendimento del talento romano, di scuola romanista, non muta di una virgola. Sempre incisivo e determinante. Riccardo Calafiori è uno dei segreti del Bologna di Thiago Motta e Cristiano Giuntoli lo sa bene.

Per questo è pronto a portarlo a Torino al più presto, anche perché la concorrenza sta aumentando sempre di più. Insieme alla concorrenza continua, però, ad aumentare anche il suo prezzo. E 15 milioni più una contropartita tecnica, a breve, potrebbero non bastare più.