Pagelle Roma-Juventus 1-1, Chiesa da paura, Vlahovic flop

0
25

La Juventus ha affrontato la Roma nella trasferta dell’Olimpico, ecco come hanno giocato i bianconeri: i voti.

Risultato finale 1-1 all’Olimpico. Una partita decisamente importante per la Juventus, visto che i bianconeri questa sera potevano già strappare un pass per la qualificazione in Champions League nella prossima stagione.

Chiesa nel radar dell'Arabia Saudita
Federico Chiesa LaPresse

La squadra di Allegri è scesa in campo con un 11 titolare dei migliori giocatori a disposizione, ad affrontare i bianconeri, una Roma decisamente agguerita, anch’essa volenterosa di portare a casa punti importanti, sempre per qualificarsi in Champions League.

Roma-Juventus, i voti bianconeri:

Una partita ricca di episodi: di pali, di traverse ma anche di una splendida prestazione di Federico Chiesa (migliore in campo) che, finalmente, sembra essersi ripreso le redini della sua Juventus. Nota bene il suo assist per il gol e quel palo, sfortunato, ma con un tiro micidiale. Discorso diverso, invece, per Vlahovic che questa sera non è riuscito a ripetere le belle prestazioni delle ultime uscite. Una sfida difficile su un campo importante. Andiamo a vedere, quindi, come hanno giocato i bianconeri scesi in campo questa sera. Pagelle e voti dei protagonisti della sfida dell’Olimpico.

JUVENTUS (3-5-2): Szczesny 7; Gatti 5,5, Bremer 7, Danilo 7; Weah 5, McKennie 5.5, Locatelli 6, Rabiot 5.5, Cambiaso 6,5; Vlahovic 5, Chiesa 8.  Entrati nel secondo tempo: Kean (76′) 6,5, Milik (76′) 6, Kostic (60′) 6

Una partita conclusasi con un pareggio, certamente non il risultato sperato alla vigilia ma che non allontana la Juventus dall’obiettivo della qualificazione in Champions League. Il target, ricordiamolo, prefissato ad inizio stagione. Con la prossima sfida contro la Salernitana, la Juventus vuole chiudere questo obiettivo e poi pensare alla finale di Coppa Italia. Ad aspettare i bianconeri, sempre all’Olimpico, ci sarà un’altra importante sfida, quella contro Gasperini e la sua Atalanta. Ma da domani i ragazzi e Allegri penseranno alle prossime sfide di campionato.