Presidente della Juventus allo scoperto: UFFICIALE, futuro definito

0
23

Presidente della Juventus allo scoperto. Il numero uno bianconero nel ruolo, per lui decisamente insolito, di protagonista assoluto della scena.

E’ il 5 maggio, una data che la storia prima, e Manzoni poi, hanno reso immortale. Ma se al 5 maggio si affianca anche un anno ben preciso, il 2002, ecco che il tutto forma un’emozione indelebile.

Gianluca Ferrero
Gianluca Ferrero (LaPresse) Juvelive.it

5 maggio 2002. Il suicidio dell’Inter di Ronaldo e del trionfo della Juventus. 22 anni dopo l’Inter ha vinto lo scudetto e la Juventus si è suicidata nel girone di ritorno rendendo complicato il raggiungimento di un obiettivo che per mesi è stato lì, a portata di mano.

5 maggio 2024. Potrebbe essere il giorno, o meglio, la sera giusta per festeggiare, si fa per dire, il ritorno ufficiale in Champions League. Una partecipazione che, almeno questa volta, nessuno potrebbe togliere alla società bianconera.

La vittoria contro la Roma garantirebbe il posto nella competizione più prestigiosa e riporterebbe, in casa Juventus, un po’ di quel sorriso che la giustizia sportiva prima, e la UEFA poi, hanno strappato, un anno fa, con le loro ‘sentenze’.

Anche la stagione in corso, in via di conclusione, ha risentito dell’onda lunga dello tsunami giudiziario causato dall’inchiesta Prisma e dalle sue conseguenze. A farne le spese, nel vero senso della parola, è stato il bilancio della Juventus.

Il presidente bianconero, Gianluca Ferrero, a proposito di bilancio, ha tracciato quello odierno e futuro della Juventus.

Ottimismo bianconero

La mancata partecipazione alla Champions League, quantificabile in almeno 100 milioni di euro di mancati introiti, la ricapitalizzazione da 200 milioni, la partecipazione al Mondiale per Club 2025 così come alla Supercoppa italiana, il possibile approdo alla Champions League ed una finale di Coppa Italia da disputare.

Gianluca Ferrero
Gianluca Ferrero (LaPresse) Juvelive.it

Una stagione ricca di contraddizioni. Il numero uno bianconero, Gianluca Ferrero, ha provato a definire questa complessa stagione. Lo ha fatto alla convention che ha radunato tutti i fan club bianconeri. Giovanni Albanese su gazzetta.it ha raccolto le parole del presidente della Juventus.

E’ stato un anno difficile, inutile che vi spieghi il perché. Però, è stato anche un anno che sta portando la squadra a giocare una partita (stasera contro la Roma, ndr) che potrebbe essere determinante per giocare la prossima Champions League ed il 15 maggio per la Coppa Italia”.

In conclusione il suo augurio più sentito: “Se tutto andrà come ci auspichiamo, giocheremo il prossimo anno in cinque competizioni“. Dispensa ottimismo il presidente Gianluca Ferrero, sempre, però, con il freno a mano tirato, perché non si sa mai. Resta in attesa di buone notizie. Quelle brutte, infatti, spera che facciano ormai parte del recente passato.

E che il terreno dell’Olimpico, in un altro 5 maggio, regali una nuova gioia al popolo bianconero.