“Scudetto e Champions League “: ha scelto ancora la Juve

0
21

“Scudetto e Champions League “. Finisce in parità la sfida dell’Olimpico tra Roma e Juventus. La parola ad uno dei protagonisti in bianconero.

Con una vittoria la Juventus di Massimiliano Allegri avrebbe avuto la certezza matematica della qualificazione alla prossima Champions League. Contro la Roma di Daniele De Rossi è arrivato, però, soltanto in pareggio.

Cristiano Giuntoli
Cristiano Giuntoli (LaPresse) Juvelive.it

Facendo uno sforzo per riuscire a vedere il bicchiere mezzo pieno si può dire che la Juventus ai punti avrebbe meritato la vittoria, esattamente come avvenuto contro il Milan. Peccato che il calcio non segua le medesime regole della boxe. Nel calcio occorre realizzare una rete in più degli avversari e la Juventus questo non riesce a farlo da un bel po’.

Un pizzico di sfortuna, come il palo interno di Chiesa contro la Roma, ma anche tanti, troppi errori in prossimità della porta avversaria che si sono succeduti nelle ultime settimane. Allegri avrà anche le sue evidenti responsabilità, ma se si sbaglia uno stop o non si centra la porta da breve distanza, la colpa non gli può essere addebitata.

Nel dopo partita dell’Olimpico ha parlato uno dei protagonisti di questa stagione bianconera così difficilmente decifrabile: Weston McKennie.

Il suo futuro è alla Juve

Weston McKennie è il simbolo dell’intera stagione della Juventus e delle sue infinite contraddizioni. La società bianconera lo aveva messo sul mercato salvo poi reintegrarlo fino a farlo diventare una pedina insostituibile.

Weston McKennie
Weston McKennie (LaPresse) Juvelive.it

Nel post Roma-Juventus il centrocampista statunitense ha esaminato la gara dell’Olimpico, ma non soltanto. Queste alcune sue dichiarazioni rilasciate ai microfoni di DAZN:

Non possiamo essere contenti, stasera serviva una vittoria”. Dal rimpianto per non aver conquistato i tre punti contro la Roma si passa immediatamente ad un’analisi della stagione a due facce della Juventus: “All’inizio della stagione lottavamo per lo Scudetto, ma siamo arrivati esausti a questo finale, la stanchezza è stata determinante“.

In queste ultime settimane si è parlato molto anche del rinnovo contrattuale di McKennie con la Juventus che presenterebbe non poche difficoltà. Sul suo futuro il centrocampista americano si è espresso così:

“Ho ancora un anno di contratto, il mio agente sta parlando con Giuntoli per il rinnovo. La mia idea è quella di rimanere alla Juve per riportarla a vincere lo Scudetto e a essere protagonista in Champions“. Intanto si potrebbe iniziare conquistando matematicamente la qualificazione. Contro la Salernitana, domenica all’Allianz Stadium, sarà l’occasione giusta?