Crociato ko, diagnosi terrificante in Italia: torna l’anno prossimo

0
19

Un nuovo infortunio che ha messo fine alla sua stagione: crociato ko, la diagnosi è tremenda

Un finale di stagione intenso per tutti i club calcistici, in piena lotta per raggiungere l’obiettivo prefissato agli albori di questa annata. Il campionato è ormai all’epilogo e, sebbene alcuni verdetti siano stati già raggiunti, vi sono formazioni che sono ancora in piena lotta regalando ancora gare in grado di entusiasmare.

Crociato ko: stagione finita
Infortuno grave per l’atleta: crociato ko e stagione finita – Juvelive

I calciatori saranno chiamati a consumare anche le ultime gocce di energia, un piccolo sforzo ulteriore prima delle vacanze. Almeno per coloro che non saranno convocati dalle rispettive nazionali per disputare l’Europeo in Germania tra giugno e luglio.

Non solo il calcio, però: il 2024, infatti, è anche l’anno delle Olimpiadi che si disputeranno a Parigi e quindi sono tantissimi gli atleti ancora in lotta per centrare il pass olimpico: in molte discipline, vi è proprio una preparazione mirata su base quadriennale per puntare l’appuntamento a Cinque cerchi, l’obiettivo di una carriera per tutti gli sportivi del mondo.

Purtroppo, però, gli inconvenienti e gli infortuni sono sempre dietro l’angolo e spesso mandano a ramengo ogni tipo di programma e velleità.

Infortunio al crociato: stagione finita

Non sarà protagonista alle prossime Olimpiadi Asia D’Amato. La giovane ligure, atleta di ginnastica artistica delle Fiamme Oro, è caduta durante gli Europei. Un brutto colpo che ha messo fine al suo obiettivo di partecipare alle Olimpiadi.

Asia D'Amato crociato ko
La ginnasta Asia D’Amato infortunatasi al crociato: niente Olimpiadi per lei (Instagram) – Juvelive

Gli esami a cui si è sottoposta hanno dato come esito una vera e propria mazzata: lesione del legamento crociato del ginocchio sinistro, quello già infortunato ed operato nell Coppa del mondo disputata a Il Caro, in Egitto.

La ginnasta, infortunatasi nell’esercizio a corpo libero, deve ora vivere un nuovo calvario, con un altro intervento chirurgico da dover subire. Possibile che questo venga effettuato nei prossimi giorni in Austria ma solo dopo un nuovo esame diagnostico programmato per il prossimo 13 maggio.

La risonanza magnetica a cui si è sottoposta, infatti, ha dato solo un esito parziale a causa dell’edema ancora vasto che si era formato attorno all’arto infortunato.

Il chirurgo che interverrà sul ginocchio della giovane D’Amato sarà con ogni probabilità il primario della Kilink Diakonissen di Linz, il dottor Jürgen Barthofer che nel 2015 intervenì sul crociato di Alice D’Amato, la gemella di Asia. E la stessa atleta è stata curata in Austria dopo l’infortunio subìto in Egitto.

La speranza ora è che possa tornare quanto prima nuovamente in pedana mettendo in mostra il suo enorme talento.