Nuovo allenatore Juventus, è fatta: mancano solo le firme

0
370

È stato un buon punto quello che la Juventus ha conquistato sul campo della Roma in ottica qualificazione alla Champions League.

Al di là del pareggio che ha rappresenta comunque un risultato positivo sul campo di una diretta rivale, buona è stata prestazione di gran parte della squadra di Massimiliano Allegri. Soprattutto quella di un Federico Chiesa che in questo finale di stagione può essere devastante con il suo talento.

Nuovo allenatore Juventus, è fatta: mancano solo le firme

Manca ancora però la matematica per avere la certezza di qualificarsi alla prossima edizione della Champions League. Punti che dovranno essere cercati nelle prossime tre partite di campionato rimaste, in primis conto la Salernitana. Senza dimenticare ovviamente che ci sarà anche da giocare una finalissima di Coppa Italia contro l’Atalanta che sarà molto importante per il futuro della Juventus. Vincere aiuta sempre a vincere e un successo in questa competizione servirebbe per porre le basi in ottica futura. Colmare il divario con l’Inter è l’obiettivo che adesso si deve porre la dirigenza.

Juventus, Pedullà: “La scelta su Thiago Motta a gennaio”

L’attenzione dei tifosi è tutta incentrata però sul cercare di capire quale sarà la decisione che il club prenderà relativamente alla questione allenatore. Un rebus da risolvere in tempi brevi. La conferma di Allegri, legato da un altro anno di contratto, è sempre meno probabile. Possibile dunque un ribaltone estivo.

Per Alfredo Pedullà, giornalista esperto di calciomercato, non ci sono dubbi sul fatto che sarà Thiago Motta a guidare i bianconeri nel prossimo campionato: “La Juventus lo ha scelto a fine gennaio. Thiago Motta è moderno, rampante, interpreta il calcio che la società vorrebbe, dà freschezza tattica e tecnica straordinaria. Manca solo la firma, l’aspetto formale. Il resto è stato già fatto, con la Juve che ha deciso di fare un’inversione e un grande mercato” sono le sue parole.