È morto un volto storico del calcio italiano, fiumi di lacrime

0
16

Brutte notizie per gli appassionati, ci ha lasciato un dirigente che ha lavorato tanti anni per valorizzare il calcio siciliano

È di poche ore fa la notizia della scomparsa di un noto dirigente che, grazie al suo talento e amore per il calcio, ha saputo rivoluzionare il modo di interpretare questo sport che, spesso e volentieri, si rivela essere una grande fuga dai tormenti della vita quotidiana.

Lutto nel calcio italiano
Morto uno storico dirigente italiano (LaPresse) – Juvelive.it

Gli appassionati di calcio palermitani conoscono molto bene colui il quale, purtroppo, ci ha lasciati poche ore fa. In queste situazioni, così delicate sul piano umano, è sempre utile fare un bilancio di una vita vissuta a mille e all’insegna dell’amore per lo sport.

All’età di 75 anni ci ha lasciato Benedetto Abisso, detto ‘Bino’, noto dirigente sportivo e membro dell’Associazione italiana allenatori (Aiac), a cui ha dedicato quasi vent’anni della sua vita professionale.

Scomparso Benedetto Abisso, storico volto del calcio palermitano

Oltre a essere stato un abile dirigente che ha avuto un occhio di riguardo per le giovani realtà palermitane, Benedetto Abisso ha lavorato a lungo per permettere a centinaia di ragazzi di coltivare il loro sogno di diventare calciatori. Aveva un solo obiettivo: quello di rendere il calcio accessibile a tutti.

Abisso, zio tra l’altro del noto arbitro di Serie A Rosario, ci ha lasciato a causa di un infarto. Tanto è lo sgomento di una comunità importante come quella di Palermo e numerosi sono i messaggi di cordoglio giunti nelle ultime ore. Tra questi spicca quello di Renzo Ulivieri, ex allenatore e attuale presidente dell’Aiac, l’associazione nazionale degli allenatori.

Ci lascia un grande dirigente
Morto il dirigente palermitano Benedetto Abisso (LaPresse) – Juvelive.it

Ulivieri, grande amico ed ex collaboratore di Bino, ha voluto ricordare la sua figura amante dello sport a tutto tondo. “L’associazione perde un pezzo di storia difficile da rimpiazzare, io invece perdo un amico che ha sempre aiutato tutti nelle nostre battaglie“, ha scritto l’ex allenatore di Napoli, Bologna e Fiorentina.

Anche diverse società calcistiche locali hanno voluto porgere le loro condoglianze alla famiglia e in generale ricordare con affetto il dirigente. L’Asd Parmoval, in particolare, ha ricordato la figura di Abisso, figura che ha svolto un ruolo di primo piano in questa società in anni tutt’altro che facili: “Non si sa mai cosa dire in questi casi, ma nel dolore c’è un piccolo spazio che proveremo a riempire con la tua presenza. Grazie maestro per quello che ci hai insegnato“.