È finita, si ritira un simbolo del calcio italiano: “Esperienza bellissima”

0
44

Notizia giunta a poche ore dalla conclusione della finale di Coppa Italia: si ritira al termine della stagione in corso

Alla Juventus va il secondo trofeo stagnale, la Coppa Italia, vinta a seguito di una prestazione solida seppur non spettacolare. Contro l‘Atalanta di Gian Piero Gasperini, in piena forma dopo svariati successi consecutivi e una finale di Europa League raggiunta senza grosse difficoltà, non era semplice giocare.

protagonista del nostro calcio si ritirerà al termine della stagione
Si ritira al termine della stagione (LaPresse) – Juvelive.it

Massimiliano Allegri ha così conquistato il suo tredicesimo trofeo da quando allena i bianconeri, il primo dopo tre anni di digiuno. La gara dell’Olimpico è stata decisa da una zampata di Vlahovic, bravo a sfruttare la sua velocità e a battere Carnesecchi.

Intanto, a poche ore di distanza dalla conclusione del concitato match di Roma, un grande fischietto italiano ha annunciato il ritiro al termine della stagione.

Daniele Orsato dice basta: “Saluterò dopo Euro 2024”

Daniele Orsato, arbitro italiano tra i più noti all’estero, ha deciso di dire basta al calcio. Al termine della gara di ritorno delle semifinali di Champions League tra Paris Saint Germain e Borussia Dortmund, è scoppiato a spingere – si legge su Tuttosport – proprio perché in quel frangente aveva deciso che era giunto il momento di interrompere la sua longeva attività di arbitro.

La sua avventura si concluderà al termine del prossimo Europeo che si disputerà in terra tedesca. Orsato lo ha annunciato alla stampa in occasione del Media Day di Euro 2024. Ai microfoni di Sky Sport ha dato il grande annuncio ringraziando tutte le persone che lo hanno accompagnato in quasi venti anni di carriera.

Si ritira Daniele Orsato
Daniele Orsato si ritira (LaPresse) – Juvelive.it

Si chiude un’esperienza bellissima e ne sono orgoglioso, sia per me che per la mia famiglia”, ha detto il fischietto di Schio a Sky Sport mentre annunciava il ritiro. “Dopo l’ultima partita credo che spaccherò il fischietto con la solita grinta che mi ha contraddistinto sempre. Ce la metterò tutta. Sono orgoglioso di quello che ho fatto e darò il massimo fino alla fine. Poi continua: “Chi ringraziare? Ringrazio tutti i tecnici che in questi anni mi hanno accompagnato: da Claudio Pieri a Maurizio Mattei fino a Stefano Farina oltre a Collina, Rosetti, Braschi, Rizzoli e Rocchi”.

Orsato, nato a Montecchio Maggiore il 23 novembre 1975, ha esordito in Serie A il 17 dicembre 2006 in occasione della gara tra Siena e Atalanta. In totale ha arbitrato 288 partite nella massima serie, avanti a lui c’è solo Concetto Lo Bello (che ne ha arbitrate ben 328).