Addio improvviso nel calcio italiano, i tifosi salutano un celebre bomber

0
41

All’improvviso un celebre bomber getta la spugna: addio al calcio giocato di un idolo dei tifosi di ogni fede calcistica

Ci sono calciatori che non vorrebbero mai smettere di giocare. Pur di continuare a farlo, con umiltà e a dispetto di un palmares da fare invidia, accettano di scendere di categoria, fino ai dilettanti, per continuare a divertirsi inseguendo un pallone che rotola sul manto erboso.

I tifosi salutano un celebre bomber
Un celebre bomber appende le scarpette al chiodo (LaPresse)-juvelive.it

Questo perché è la genuina passione per il calcio ad animarli più che la ricerca di trofei, della fama e di faraonici guadagni. Anche alla soglia dei 40 anni, insomma, si rivedono in quei ragazzini che trascorrevano interi pomeriggi, fino all’imbrunire, giocando a pallone e cullando il sogno di poterlo fare un giorno nei più grandi e prestigiosi stadi del mondo.

E poi ci sono calciatori, altrettanto onusti di gloria calcistica, che all’improvviso gettano la spugna. Tutto d’un tratto avvertono come insostenibile il peso delle tensioni e delle pressioni di tifosi e media e, quindi, decidono di uscire definitivamente dal campo di gioco.

Ebbene, a conferma di quanto detto, il ‘Pifferaio’, alias Federico Piovaccari, dopo averle suonate a tante difese avversarie in giro per l’Italia e l’Europa, appende il piffero, pardon, le scarpette al chiodo.

Federico Piovaccari si ritira dall’attività agonistica

Nato a Gallarate 40 anni fa (li compirà il prossimo 1° settembre) e cresciuto calcisticamente prima a Cairate e poi alla Pro Patria per poi entrare nelle giovanili dell’Inter, Federico Piovaccari ha avuto una carriera lunga e scandita dai gol.

Tante le squadre di cui ha vestito i colori, italiane e straniere come la Steaua Bucarest, l’Eibar, il Western Sidney, il Cordoba, lo Zhejiang Yiteng, il Rayo Vallecano e il San Cristobal, sua ultima tappa, che è riuscito a salvare – manco a dirlo – con un gol all’ultima giornata.

Piovaccari si ritira dal calcio giocato
Piovaccari con la maglia della Steaua Bucarest (Ansa)-juvelive.it

Ma ora, come detto, alla soglia dei 40 anni, per Federico Piovaccari è arrivato il momento di dire basta con il calcio professionistico. A rendere nota la decisione di ritirarsi dal calcio giocato è stato lo stesso ‘Pifferaio’ con un post pubblicato sui suoi canali social dopo la sortita a Cava dei Tirreni per festeggiare il ritorno tra i professionisti della Cavese, una delle sue tante squadre.

Nel suddetto post, oltre a riservare un ringraziamento speciale alla moglie Elena e ai suoi figli “per il loro costante sostegno e amore in ogni momento”, Piovaccari ringrazia tutti quelli che hanno condiviso il suo lungo percorso nel mondo del calcio:

È stata un viaggio incredibile, fatto di emozioni, sacrifici e soprattutto tantissime gioie. Vorrei ringraziare ogni singolo compagno di squadra, allenatori, i membri dello staff, magazzinieri e i tifosi che hanno reso questo viaggio incredibile. Grazie ancora a tutti voi per aver reso questa carriera indimenticabile“.