Antonio Conte, è finita: trattativa interrotta

0
31

Calciomercato, adesso la trattativa sembra essersi interrotta con Antonio Conte, ecco perché in dettaglio.

Antonio Conte non sarà l’allenatore del Napoli nella stagione 2024/25. Secondo quanto riferito da ‘Repubblica’, il tecnico leccese ha rotto gli indugi e si è chiamato fuori dalla corsa alla panchina azzurra.

Accordo con l’erede di Allegri, si decide sul filo di lana: riecco Antonio Conte
Conte (Lapresse) – Juvelive.it

Lo scossone è evidentemente dovuto al continuo tergiversare da parte di Aurelio De Laurentiis. Nonostante l’apprezzamento mai celato nei confronti dell’allenatore salentino, il presidente del Napoli non ha mai affondato il colpo, anzi. Ad infastidire Conte sarebbe stato proprio il casting portato avanti dal club napoletano, che sta valutando con massima attenzione anche i profili di Gian Piero Gasperini e Stefano Pioli.

Conte non sarà l’allenatore del Napoli

Conte ha scelto la Juventus: comunicazione clamorosa
Conte (LaPresse)

Tempistiche troppo lunghe. Sarebbe proprio questo, stando a quanto riferito da Repubblica, il fattore che avrebbe letteralmente spazientito Conte. L’allenatore leccese non ha intenzione di attendere ulteriormente le mosse di De Laurentiis e si è sentito sminuito dall’essere considerato alla stregua di altri candidati. Una short list, dunque, dalla quale Conte ha deciso di depennare se stesso. Se, come confermato da Repubblica, Conte ha deciso di interrompere la trattativa con il Napoli che fino a pochi giorni fa sembrava ben impostata, ora il tecnico leccese, fermo da oltre un anno dopo l’addio anticipato al Tottenham, si prenderà ulteriore tempo per valutare possibili altre destinazioni per il proprio futuro.

Con Conte fuori dai giochi, i candidati forti per succedere a Francesco Calzona rimangono dunque Gasperini e Pioli. Gasperini, che ha ancora un anno di contratto con l’Atalanta, potrebbe voler provare una nuova esperienza e scioglierà i dubbi soltanto dopo la finalissima di Europa League. Pioli, già certo di lasciare il Milan, non ha alcuna intenzione di rimanere fermo e avrebbe già dato la sua disponibilità alla ricostruzione di un nuovo progetto a Napoli.