Juventus, Thiago Motta via dal Bologna: il saluto è “ufficiale”

0
34

Juventus, Thiago Motta via dal Bologna: nella città delle due torri sembrano ormai rassegnati. E spunta uno striscione. 

Una stagione del genere, da quelle parti, non la “vivevano” da decenni. Basti pensare che l’ultima volta che il Bologna ha calcato i palcoscenici continentali eravano appena passati dalla lira all’euro.

Juventus, Thiago Motta via dal Bologna: il saluto è “ufficiale”
Motta – Juvelive.it (Ansa)

La Champions League, poi, era vista come un sogno irrealizzabile, almeno fino a qualche tempo fa. Il club emiliano vi aveva partecipato a malapena in un’occasione, nel lontanissimo 1964, quando si chiamava ancora Coppa dei Campioni. Numeri che spiegano la portata dell’impresa realizzata da Thiago Motta sulla panchina felsinea. Nell’autunno 2022, neppure due anni fa, il tecnico italo-brasiliano iniziava la sua avventura in Emilia, prendendo il posto del compianto Sinisa Mihajlovic ed accettando la proposta di una società che annaspava nei bassifondi della classifica. E mentre la conduceva verso una salvezza tranquilla, gettava anche le basi per l’attuale stagione, in cui il Bologna si è sostanzialmente superato, chiudendo addirittura tra le prime cinque e conquistando un pass per la coppa dalle grandi orecchie. Nella città delle due torri si respira aria di festa già da settimane e si stenta quasi a credere a quello che Orsolini e compagni hanno “combinato”.

Juventus, Thiago Motta via dal Bologna: c’è già chi lo “saluta”

Quella in programma venerdì con il Genoa, tuttavia, potrebbe essere l’ultima apparizione di Motta sulla panchina rossoblù. Un fulmine a ciel sereno nell’ambiente felsineo, che giorno dopo giorno si sta quasi rassegnando all’addio del suo condottiero.

Secondo gli ultimi rumors, infatti, Motta avrebbe già raggiunto un accordo con la Juventus e presto lo comunicherà ufficialmente all’attuale dirigenza bolognese. In città, intanto, c’è già chi lo “saluta”: oggi, per giocatori e staff tecnico, era il giorno del giro in pullman per le via della città e sul ciglio della strada, a due passi al centro di Casteldebole, è spuntato uno striscione di ringraziamento al grande protagonista della stagione del Bologna.