Infortunio Djokovic, cambiano i tempi di recupero: quando rientra

0
40

Novità sulle condizioni di Novak Djokovic, cambiano i tempi di recupero: ecco quando il numero uno al mondo potrà scendere in campo

C’è ansia e preoccupazione tra i tifosi di Novak Djokovic. Il numero uno al mondo sta vivendo una delle stagioni peggiori della sua carriera. Un vero e proprio incubo per chi era stato abituato a lungo a vedere il tennista serbo primeggiare ovunque e in ogni momento, su qualunque superficie, contro qualunque avversario. Fin qui, in questo 2024, sono più le partite saltate che quelle vinte per Nole, protagonista anche a Roma di un’eliminazione a dir poco clamorosa. E con il Roland Garros ormai alle porte, la tensione è alle stelle tra i suoi fan.

Djokovic al Roland Garros
Djokovic, novità sull’infortunio: come sta il tennista (Ansa) – Juvelive.it

L’andamento lento di questo 2024 ha messo a serio repentaglio il suo primato nella classifica ATP. Può sembrare incredibile ma, dopo il ko di Roma, al serbo oggi non basterà prendere parte al Roland Garros per mantenere la prima posizione anche dopo Parigi. Che Sinner ce la faccia a scendere in campo o meno, Nole avrà una sola chance per rimanere numero uno del mondo: riuscire a raggiungere almeno la finale del torneo. Per come stanno andando le cose quest’anno, un risultato quasi utopico.

A maggior ragione se si considera che, dopo la sconfitta in Italia contro Tabilo, lo stesso Djokovic aveva parlato di problemi di equilibrio e coordinazione, frutto del colpo fortuito subito alla testa a causa dell’ormai celeberrima borraccia caduta dagli spalti. Un infortunio che lo ha preoccupato e lo ha costretto a sottoporsi a dei necessari esami di approfondimento, il cui risultato è stato a dir poco sorprendente.

Djokovic infortunato, arrivano novità: come sta il numero uno al mondo dopo l’incidente di Roma

Come riferito dalla stampa serba, e in particolare da Republika, Nole ha approfittato di questi giorni di pausa tra Roma e Parigi per controllare che tutto fosse al meglio nel suo corpo e nella sua testa. Per quanto abbia tentato di mascherare la sua preoccupazione, quanto accaduto a Roma, subito dopo il colpo alla testa, lo ha infatti chiaramente condizionato.

Prima di decidere se scendere in campo o meno a Parigi, nel secondo e attesissimo Slam dell’anno, Djokovic ha preferito quindi vederci chiaro. Considerando quanto male sta andando questa stagione, rischiare di giocare anche in condizioni non ottimali sarebbe potuto diventare infatti l’ennesimo autogol di un’annata fin qui da buttare.

Ultime notizie Djokovic
Djokovic al Roland Garros, cambia tutto: cosa sta succedendo (Ansa) – Juvelive.it

Fortunatamente gli esami hanno però dato esito positivo. Nonostante il colpo sia stato duro, Nole non ha riportato alcun tipo di danno o problema dall’impatto con la borraccia e i medici gli hanno dato immediatamente il via libera per continuare la preparazione in vista del torneo parigino.

Nessuna scusa, dunque, per Djokovic, che avrà l’opportunità di giocare nel French Open e difendere la sua posizione in classifica, con la consapevolezza che tutto potrebbe dipendere solo da lui. Il che, mai come in questa stagione, è tutto meno che una garanzia di successo.