Sprint Juventus in corsia: Giuntoli brucia l’Inter

0
28

Calciomercato Juventus, adesso l’obiettivo di Giuntoli è chiaro, portare l’azzurro in bianconero superando la concorrenza.

Cristiano Giuntoli, direttore sportivo della Juventus, sta accelerando le operazioni per portare Giovanni Di Lorenzo a Torino. Il terzino destro del Napoli è diventato un obiettivo primario per i bianconeri, che vogliono rinforzare il reparto difensivo con un giocatore di esperienza e qualità.

Calciomercato Juventus, si complica il rinnovo del prestito
Cristiano Giuntoli (LaPresse)

La Juventus, tuttavia, non è l’unico club interessato al capitano del Napoli. Anche Inter e Roma sono in corsa per assicurarsi le prestazioni di Di Lorenzo. Entrambi i club vedono nel giocatore un rinforzo ideale per le proprie linee difensive, e la concorrenza si preannuncia serrata.

Giuntoli supera tutti: obiettivo Di Lorenzo

Rottura totale con il club: colpo in Serie A, scontro Juve-Inter
Di Lorenzo (Ansa)

Giuntoli, consapevole dell’interesse delle altre squadre, sta cercando di chiudere l’operazione il più rapidamente possibile. La strategia della Juventus prevede un’offerta convincente sia per il Napoli che per il giocatore, con l’obiettivo di battere sul tempo le rivali e assicurarsi Di Lorenzo prima dell’inizio della prossima stagione. Il Napoli, dal canto suo, non sembra intenzionato a cedere facilmente uno dei suoi pilastri. Tuttavia, una proposta allettante potrebbe convincere il club partenopeo a considerare la cessione del suo capitano.

La trattativa è in fase avanzata e si preannunciano giorni decisivi. La Juventus spera di poter annunciare presto l’arrivo di Di Lorenzo, ma dovrà fare i conti con l’agguerrita concorrenza di Inter e Roma, pronte a inserirsi nella corsa al terzino della Nazionale. Sostanzialmente se Giuntoli riuscisse a chiudere Calafiori e superare le avversarie ai vertici del campionato per Di Lorenzo porterebbe in bianconero due azzurri della nazionale già in grado di fare la differenza nel breve termine, vista l’esperienza ma anche la grande qualità dimostrata nelle rispettive squadre. Rimaniamo dunque in attesa per ulteriori novità in merito alla questione, con l’auspicio che la dirigenza sceglierà il meglio.