Clamoroso Sinner, l’ultima decisione fa discutere: i dettagli

0
37

Le ultime dichiarazioni su Jannik Sinner hanno fatto discutere parecchio i suoi tifosi: un passo indietro richiesto che in pochi si aspettavano

Il campione azzurro prenderà parte al Roland Garros, dopo aver risolto i problemi fisici all’anca. Nel frattempo, però, sembrano esserci altre problematiche nella sua quotidianità.

Arriva la doccia gelata per Sinner
Sinner deve fare i conti con un annuncio negativo (JuveLive – ANSA)

Finalmente è arrivata la notizia che tutti attendevano: Jannik Sinner sarà al via del secondo Slam della stagione. Dopo aver vinto gli Australian Open il tennista italiano proverà a ripetersi in quel di Parigi, dove arriva dopo un lungo stop per i problemi accusati all’anca. Sin qui la sua stagione su terra rossa è stata davvero tormentata, a cominciare dalla semifinale persa contro Tsitsipas a Montecarlo, per colpa di un errore arbitrale nel terzo e decisivo set. A Madrid ha dovuto alzare bandiera bianca prima dei quarti di finale contro Auger-Aliassime, mentre agli Internazionali di tennis non ha potuto evitare il forfait.

I giorni trascorsi al J Medical a curarsi sono serviti per far scomparire il dolore all’anca, tornando ad essere abile e arruolato in vista di Parigi. Se non fosse stato al 100% e senza dolore non si sarebbe presentato sul Philippe Chatrier e questo è un bel segnale per tutti i suoi tifosi e per chi spera che proprio al Roland Garros possa centrare l’obiettivo di diventare numero uno del mondo. Djokovic dovrà arrivare almeno in finale per evitare che ciò accada, almeno che Jannik non faccia un buon percorso, costringendo il serbo addirittura alla vittoria.

Jannik Sinner, una sponsorizzazione non sarebbe azzeccata: l’opinione di Nicola Santini

Diventare il primo italiano in cima al ranking ATP sarebbe un colpo da maestro per Jannik Sinner, anche sotto il profilo del marketing. Le sponsorizzazioni sono ad oggi una delle voci principali dei suoi guadagni, potendo annoverare tra le proprie partnership dei nomi straordinari del firmamento italiano. Basti pensare alla moda e all’accordo con Gucci, che fornisce al tennista di Sesto dei borsoni e degli oggetti davvero di gran classe, da sfoggiare ogni volta che mette piede in campo.

Nuovi guai per Jannik Sinner
Sinner non dovrebbe farlo (JuveLive – ANSA)

Eppure questo tipo di sponsor non sono considerati del tutto azzeccati da uno scrittore e giornalista che dell’argomento se ne intende, ovvero Nicola Santini. In una recente intervista a Mowmag, Santini ha dichiarato: “Da Patrizia Reggiani in avanti con le partnership Gucci non ha mai azzeccato tanto. Perché a forza di andare dove tira la corrente n riescono più ad imporre un’identità”. Insomma Sinner non sarebbe un partito giusto per Gucci, opinione sua.