È morto uno dei volti più importanti dello sport italiano, dolore immenso

0
29

Lo sport italiano perde uno dei suoi grandi protagonisti, che ha saputo regalare gioie immense in un periodo bellissimo

La sua scomparsa è stato un dolore immenso e diversi personaggi di spicco, che hanno condiviso con lui il percorso professionale, l’hanno voluto ricordare con messaggi commoventi sui social.

Un terribile lutto scuote lo sport italiano
Una perdita molto grave per tutto lo sport italiano (JuveLive – Pixabay)

C’è stato un periodo in cui lo sport italiano era all’apice del successo in diverse discipline. Anni d’oro in cui piovevano vittorie e medaglie e in cui tutto il mondo ci invidiava. In particolar modo nello sci alpino eravamo imbattibili, con la nostra “Valanga Azzurra”, composta da uomini e atleti straordinari. Tra la fine degli anni ’60 e la meta degli anni ’70 sono arrivate la bellezza di 5 coppe del mondo generali, 48 vittorie in coppa del mondo, 12 medaglie tra Olimpiadi e Mondiali. Un insieme di successi da far impallidire anche il super team austriaco, grazie a campioni come Gustavo Thoeni e Piero Gros, a commissari tecnici come Jean Vuarnet e Mario Cotelli e allenatori come Oreste Peccedi.

Lo sci azzurro piange la scomparsa proprio di quest’ultimo, che si è spento nelle scorse ore all’età di 84 anni, circondato dall’affetto della sua famiglia.

Sci alpino in lutto, è morto Oreste Peccedi: fu uno dei capisaldi della Valanga Azzurra

Oreste Peccedi, oltre ad essere stato un magnifico allenatore è anche ricordato come uno degli uomini più importanti della storia dello sci azzurro. Componente di spicco dello staff tecnico della Valanga Azzurra e responsabile del progetto della pista Stelvio, nella sua Bormio, per i Mondiali del 1985.

L'Italia piange la scomparsa di Oreste Peccedi
Se n’è andato un grandissimo dello sport azzurro (JuveLive – Facebook)

Fino al 2015 aveva continuato a gareggiare nella categoria masters, mostrando una forma invidiabile. Il presidente della Fisi, Flavio Roda, assieme al Consiglio federale e a tutti gli atleti hanno espresso la loro vicinanza alla famiglia di Oreste Peccedi. Uno dei messaggi più toccanti lo ha postato Paolo De Chiesa sui propri canali social.

Il commentatore della Rai, ex componente di quella fantastica squadra che dominò il mondo nello sci alpino ha scritto: “È stato il braccio armato di Mario Cotelli: Mario era il DT, il grande condottiero, Oreste il grande allenatore!”. Poi aggiunge: “Inventò il palo snodato, la più grande rivoluzione tecnica nel mondo dello sci alpino! Grazie di tutto Oreste”. Tutti gli appassionati non possono che accodarsi a questo pensiero e rivolgere una preghiera per un grandissimo personaggio che ci ha lasciato orfani della sua insostituibile presenza.