Choc nel campionato italiano, penalizzazione in classifica l’anno prossimo

0
31

Penalizzazione in vista per un club italiano in vista della prossima stagione: il punto 

Sono giorni caldi per diversi club perché a breve saranno i giorni dei pagamenti e questa settimana sarà quella decisiva.

Possibile penalizzazione in classifica per un club italiano
LaPresse – juvelive.it

La data cerchiata in rosso per l’Olbia è il 4 giugno, quando bisognerà dimostrare di fronte alla Federazione di avere tutti i conti in ordine e a norma. SwissPro, la proprietà svizzera diventata socio di maggioranza del club sardo al 70% dallo scorso novembre, è in bilico. Se da un lato si cerca di avere rassicurazioni, dall’altro c’è un quadro per nulla confortevole.

Un mese fa Benno Raeber, componente più esposto del nuovo CdA dell’Olbia Calcio, aveva convocato una conferenza stampa conclusiva dopo una stagione decisamente da dimenticare per l’Olbia, ultima in classifica nel girone B di Serie C, con soli 26 punti, sotto anche a squadre in grossa difficoltà come Fermana e Recanatese.

L’Olbia rischia la penalizzazione in classifica: 4 giugno data cerchiata in rosso

Raeber aveva tranquillizzato l’ambiente sulla forza economica a disposizione del board elvetico, menzionando un fondo di investimento alle Isole Cayman.

Possibile penalizzazione per l'Olbia

Fondo legato alla società Owlpha Omega, riconducibile a Christopher Payandee, consigliere dell’Olbia e della proprietà SwissPro. Fin ora però nessuna comunicazione dalla società. Malumori tra dipendenti, stipendi non pagati, spese insolute. Insomma una situazione per nulla positiva in vista della scadenza del 4 giugno. Sarà una data-chiave per il destino del club, un’eventuale situazione economica non sanata porterebbe a punti di penalizzazione per la prossima stagione in qualsiasi categoria.

Inoltre, per l’eventuale richiesta di ripescaggio entro fine giugno o l’iscrizione alla serie D, nella prima settimana di luglio, l’Olbia dovrà dimostrare agli organi federali di avere assolto a tutti i debiti sportivi dell’annata 2023-24. Non è escluso il colpo a sorpresa, che SwissPro possa avere già avviato delle trattative per l’ingresso di nuovi soci o che possa farlo a breve. Va messa in conto la svalutazione del club con la retrocessione dai professionisti ai dilettanti, visto l’ultimo posto in Serie C. Per non mandare tutto all’aria, si vocifera che tra i membri vicini di SwissPro qualcuno abbia messo mano al proprio portafoglio per evitare un tracollo definitivo del club.