Rescinde subito con la Juve, un pupillo di Allegri via dalla Continassa

0
30

Il pupillo di Allegri verso l’addio alla Juventus: fuori dal progetto tecnico, Giuntoli lavora alla rescissione

Nemmeno il tempo di finire il campionato che il nuovo corso della Juve sta già per iniziare. Il burrascoso addio a Massimiliano Allegri, con due settimane di anticipo, è stato solo il primo passo: il prossimo è l’annuncio di Thiago Motta come nuovo allenatore. Questione di ore, al massimo di giorni: dopo il miracolo sportivo con il Bologna, l’italo-brasiliano avrà il compito di ricostruire una squadra reduce da tre stagioni negative.

Rescinde con la Juve: addio al pupillo di Allegri
Massimiliano Allegri (ANSA) – JuveLive.it

Nuovo ciclo significa rivoluzione. Da Allegri a Thiago Motta cambia tutto: idee di calcio diametralmente opposte, quindi necessità diverse. L’attuale rosa bianconera è di un ottimo livello ma ha bisogno di qualche ritocco per rispondere alle necessità del nuovo tecnico. Ritocchi in entrata e in uscita. In attesa dei primi colpi, con Riccardo Calafiori in prima fila pronto ad infilarsi la maglia bianconera, c’è anche chi attende un confronto con la società per trovare una soluzione d’uscita. Fra possibili cessioni importanti per fare cassa (attenzione alla situazione di Bremer, Chiesa e Vlahovic), scadenze di contratto (Alex Sandro, Rabiot) e possibili rescissioni. In quest’ultima categoria rientra uno dei pupilli da sempre di Allegri.

Addio alla Juve: possibile rescissione

Per Mattia De Sciglio è stata l’ennesima stagione da dimenticare. Tutto l’anno fuori per infortunio, in campo solo 45′ nella partita contro la Lazio, schierato a sorpresa. Il terzino è da sempre molto legato ad Allegri: lo ha avuto al Milan e poi anche alla Juventus, nel mezzo una breve e positiva parentesi al Lione in Ligue 1.

Rescinde con la Juve: addio al pupillo di Allegri
Mattia De Sciglio (ANSA) – JuveLive.it

Il suo contratto è in scadenza a giugno 2025. Quest’anno compirà 32 anni e per adesso non ha richieste importanti. La Juventus lo considera fuori dal progetto tecnico: è considerato uno degli elementi legati al vecchio ciclo e non è funzionale alle idee tattiche di Thiago Motta. Un altro problema sono le sue condizioni fisiche: ha trascorso un anno intero fuori per infortunio e anche adesso non dà alcun tipo di garanzia. Ecco perché va trovata presto una soluzione per l’ultimo anno di contratto rimasto. Probabile una rescissione consensuale, così da permettere al club di liberarsi dell’ingaggio e al giocatore di trovarsi un’altra squadra da parametro zero. La soluzione migliore per far felici tutti. Vedremo cosa accadrà nelle prossime settimane, ma il destino di De Sciglio alla Juve è ormai segnato. Avventura giunta al capolinea dopo sei lunghe stagioni in bianconero condite da tre Scudetti, due Coppa Italia e una Supercoppa Italiana.