Calciomercato Juventus, la rivoluzione è servita: Motta non lo “vede” e torna a Londra

0
19

Calciomercato Juventus, la rivoluzione è servita: a quanto pare è stata una delle prime richieste del tecnico italobrasiliano. 

Ultimi giorni di vacanza per Thiago Motta, intento a godersi la prima parte di ferie nella sua casa di Cascais, in Portogallo. Nella prossima settimana, tuttavia, l’allenatore in pectore della Juventus dovrà di nuovo fare le valigie e prendere un aereo per l’Italia. Per l’ufficialità della firma – il fatidico nero su bianco – bisognerà dunque attendere ancora qualche giorno.

Calciomercato Juventus, la rivoluzione è servita: Motta non lo “vede” e torna a Londra
– Juvelive.it (Lapresse)

Motta non vede l’ora di iniziare la sua nuova avventura professionale. Pare che quando si è fatta viva la Vecchia Signora, proponendogli di prendere il posto di Massimiliano Allegri, il tecnico italo-brasiliano non c’abbia pensato due volte. Lasciare Bologna non è stato facile: per una città intera era diventato l’idolo assoluto dopo la straordinaria cavalcata che ha condotto, contro ogni pronostico, gli emiliani in Champions League. Traguardo storico, che da quelle parti non raggiungevano da oltre un secolo. L’occasione di guidare la Juventus, in ogni caso, è una di quelle che difficilmente ricapitano in carriera.

Calciomercato Juventus, la rivoluzione è servita: l’Arsenal si riprende Szczesny

Nelle intenzioni di Motta, uno che ha sempre avuto le idee chiare anche quando scendeva in campo, dovranno cambiare molte cose rispetto al passato.

La sua sarà una Juventus diversa rispetto a quella che abbiamo visto negli ultimi tre anni e soprattutto giocherà un calcio diverso, più propositivo. Non è un caso che l’ex allenatore del Bologna abbia richiesto un portiere con determinate caratteristiche come Michele Di Gregorio, che il prossimo anno potrebbe fare addirittura il titolare. E Wojciech Szczesny? Il 34enne estremo difensore polacco ad un anno dalla scadenza del contratto si ritrova all’improvviso in una posizione “scomoda”. E, stando a quanto riportato dal portale inglese HITC, non è da escludere un suo ritorno all’Arsenal, dove ha giocato per circa dieci anni di fila, ad eccezione di una breve parentesi al Brentford.