Milik KO dopo l’infortunio al ginocchio: come cambia il mercato della Juve

0
14

In casa Juventus ormai si guarda costantemente al futuro, con la missione primaria in queste settimane di trovare i rinforzi giusti.

Il calciomercato di fatto è già iniziato e la formazione bianconera sa benissimo di dover accogliere volti nuovi in tutte le zone del campo. Soltanto in questo modo si potrà avere la possibilità di duellare con le altre grandi squadre del campionato italiano per la vittoria dello scudetto.

Milik KO dopo l’infortunio al ginocchio: come cambia il mercato della Juve
Cristiano Giuntoli (ansa)

Cristiano Giuntoli dunque nelle prossime settimane dovrà essere bravo ad anticipare la concorrenza e portare a Torino i giocatori adatti alle idee di gioco del nuovo allenatore. Salvo clamorosi ribaltoni, toccherà all’ex Bologna Thiago Motta prendere il posto di Massimiliano Allegri nel tentativo di aprire una nuova era vincente. Allo stesso tempo il dirigente però avrà anche un altro compito, quello di riuscire a cedere nel migliore dei modi quei calciatori che non rientrano più nei piani della Juventus.

Juventus, il ritorno di Morata soluzione per l’attacco

La missione sarà ovviamente quella di riuscire a recuperare altre risorse economiche da poter poi reinvestire altrove. Un nome caldo in uscita continua a rimanere quello di Federico Chiesa, che del resto ha il contratto in scadenza giugno del 2025. Senza rinnovo dunque la Juventus dovrà prendere in considerazione l’ipotesi di cederlo già nelle prossime settimane al miglior prezzo possibile.

Milik KO dopo l’infortunio al ginocchio: come cambia il mercato della Juve
Morata (ansa)

Ma rimane da capire anche quale sarà il futuro di altri calciatori, come ad esempio Moise Kean. Allegri lo ha utilizzato poco nel corso dell’ultima stagione e il calciatore potrebbe anche decidere di salutare nel corso dell’estate, specie se arrivasse una proposta interessante. La Juventus però prima dovrà capire come sta Milik, che si è infortunato ieri in nazionale e che rischia un lungo stop. Si attenderà l’esito degli esami. I bianconeri però potrebbero giocare il jolly puntando sul ritorno di Alvaro Morata, che a Torino è “di casa” e che potrebbe salutare l’Atletico Madrid in estate per giocare ancora una volta in serie A.