Terremoto improvviso in Formula 1, è stato licenziato

0
17

Grandi novità in Formula 1 per il team che sta rivoluzionando il suo organigramma: ecco le ultime mosse che portano al licenziamento.

Prosegue il campionato di Formula 1 che si è ormai completato già per il suo primo terzo della stagione 2024 e il leader assoluto, come previsto da molti già mesi fa, è sempre Max Verstappen.

Dopo otto Gran Premi il fuoriclasse olandese si trova in prima posizione nella classifica piloti e ha vinto in ben cinque corse sulle otto totali, mentre le altre tre sono state conquistate (con un successo a testa) dai due ferraristi Charles Leclerc e Carlos Sainz oltre all’inglese della McLaren, Lando Norris.

Terremoto improvviso in Formula 1, è stato licenziato
Novità imprevista in Formula 1, ora i tifosi vedono andar via un pezzo grosso (LaPresse – Juve Live)

C’è però chi sta riscontrando più difficoltà del previsto in questa stagione 2024 e allora deve fare i conti con alcune sostanziali modifiche all’interno del team per cercare di crescere e migliorare, ristrutturando un po’ tutto il piano dirigenziale e tecnico della squadra.

Alpine conferma: licenziato il direttore delle operazione del team, Rob White

La scuderia francese Alpine-Renault sta riscontrando alcune difficoltà durante questo campionato 2024 di Formula 1 e fino ad ora sono stati raccolti solo due punti nella classifica generale (uno a testa per entrambi i piloti Esteban Ocon e Pierre Gasly) che valgono l’ottavo posto nella graduatoria costruttori, al pari della Williams.

Per cercare di rimediare a questa situazione negli ultimi giorni la scuderia transalpina ha iniziato a muoversi con diverse modifiche nel suo piano e nel suo organigramma e infatti l’ultimo membro della squadra ad essere stato licenziato nelle scorse ore è stato il direttore delle operazioni della Alpine, Rob White.

Terremoto improvviso in Formula 1, è stato licenziato
Rob White (in foto in maglia gialla) è stato licenziato dalla Alpine e ora servirà un suo sostituto (LaPresse – Juve Live)

A confermarlo è stata una nota ufficiale della scuderia francese divulgata tramite la BBC. In questo comunicato si legge: “Come parte della più ampia ristrutturazione operativa del team, possiamo confermare la partenza di White. Il team è grato per l’impegno profuso da Rob durante la sua lunga carriera sia a Enstone che a Viry-Chatillon, dove ha guidato il progetto del motore vincitore del campionato nel 2005 e nel 2006. Gli auguriamo il meglio per i suoi impegni futuri”.

White lavorava da circa venti anni all’interno del gruppo francese che contiene al suo interno Alpine e anche la Renault mentre questo incarico di direttore delle operazioni lo ricopriva da poco meno di un decennio, con esattezza dal 2016.