Ritorno di Allegri in Serie A: ecco cosa è successo

0
13

Ritorno di Allegri in Serie A, l’ex tecnico bianconero rischia di rimanere di nuovo fermo dopo il triennio alla Juve. 

Le panchine delle big di Serie A che erano rimaste vacanti dopo la fine del campionato sono state quasi tutte occupate. Il “colpaccio”, almeno sulla carta, l’ha fatto il Napoli di Aurelio De Laurentiis, che dopo una stagione da dimenticare ha deciso di arruolare un tecnico del calibro di Antonio Conte, garanzia di vittoria (o quasi).

L'ex Juve è pronto ad una nuova avventura
Allegri, è stato vicino al Milan – Juvelive.it (Lapresse)

L’allenatore salentino è riuscito a “rianimare” tutte le squadre che ha avuto modo di guidare ad eccezione del Tottenham. O meglio, con il club londinese Conte ha avuto il grande merito di raggiungere una qualificazione in Champions League ma non ha portato a casa alcun trofeo, lasciando dopo appena un anno e mezzo. Un’esperienza turbolenta, che l’ha convinto a prendersi un anno sabbatico per poter smaltire meglio le “scorie”. Rigenerato dal lungo periodo senza calcio, Conte è pronto a rimettersi in gioco. Non sarà facile riportare in alto il Napoli, quest’anno arrivato addirittura decimo, ma a lui piaccono le sfide apparentemente impossibili o comunque difficili. Chi invece rischia di restare fuori per un bel pezzo è Max Allegri, esonerato dalla Juventus ormai un mese fa.

Ritorno di Allegri in Serie A, Mecca: “Il Milan ha pensato seriamente a Max”

Il tecnico originario di Livorno al momento non sembra essere nel mirino di nessun club, in Italia. All’estero, invece, di estimatori ne ha parecchi, specie in Arabia Saudita.

Allegri, contatto con il Milan
Furlani e Ibrahimovic – Juvelive.it (Lapresse)

In realtà Allegri continua ad essere apprezzato anche nel Bel paese ma, per adesso, società di spicco come ad esempio il Milan, hanno virato su altri allenatori. Un contatto tra il Diavolo e Max nell’ultimo mese però c’è stato eccome. “Un mese e mezzo fa i suoi agenti lo proposero al Milan – ha raccontato a Juventibus lo speaker radiofonico Edoardo Mecca – Ai rossoneri Allegri piace, il nodo tuttavia era l’ingaggio, visto che l’allenatore dei 5 scudetti di fila con la Juve pretendeva lo stesso ingaggio di Torino. Poi Allegri ha abbassato le richieste ma il Milan aveva già optato per Paulo Fonseca. Eventuali retroscena li conosceremo dopo l’ufficialità del portoghese”.