Juve, arriva la risoluzione del contratto per un Big: tutto deciso

0
49

Una decisione che sta per diventare ufficiale: la Juventus è pronta a rescindere il contratto del big bianconero

La Juventus ed un futuro che sta nascendo, settimana dopo settimana. Tra scelte ai piani alti e decisioni in sede di calciomercato, il club bianconero è chiamato ad una rivoluzione dopo una stagione deludente.

Addio Juve: il big sta per rescindere
Sta per rescindere: il big saluta la Juventus (Ansa) – Juvelive.it

La vittoria della quindicesima Coppa Italia della storia bianconera non ha salvato Massimiliano Allegri, esonerato dopo il successo sull’Atalanta. Al suo posto, nel ritiro di luglio, vi sarà Thiago Motta a guidare il nuovo corso che da Torino sponda bianconera sperano possa essere vincente come nel passato un pò più lontano.

La Juventus guarda avanti e la rosa che verrà fornita all’ex tecnico del Bologna potrebbe vedere tanti nuovi volti in entrate e altrettante svolte improvvise tra le cessioni. Tra queste pare ormai sicura quella di Adrien Rabiot, in scadenza alla fine del mese e che recentemente è stato accostato pure al Milan.

Dalla Premier League restano allarmanti le sirene per Gleison Bremer la cui volontà, però, sembrerebbe essere quella di restare alla Juventus. Giuntoli segue il giovanissimo gioiello del Barcellona Vitor Roque e nel frattempo potrebbe valutare eventuali proposte in arrivo per Federico Chiesa che, senza rinnovo, è destinato a dire subito addio.

Parallelamente in casa bianconera è stata recentemente presa una decisione importante che non lascerà indifferenti i tifosi della Juventus. La rescissione del big è ormai prossima e così le strade si separeranno ufficialmente.

Saluta la Juve: ecco la rescissione

Il punto lo fa ‘Goal.com’ che tratta quello che, da mesi, era un addio ormai scontato. Paul Pogba e la Juventus stanno per dirsi addio: va chiarito, però, il perché il francese sia ancora sotto contratto.

Addio Juve: il big sta per rescindere
Rescissione imminente: addio Juve (Ansa) – Juvelive.it

La Juventus, per evitare di perdere le agevolazioni economiche derivanti dal Decreto Crescita, non poteva rescindere il contratto di Paul Pogba prima della fine del suo secondo anno in bianconero. Ecco quindi che il prossimo 30 giugno sarà la data da cerchiare in rosso: dopo quel giorno Pogba non sarà più evidentemente un calciatore della Juve. Titoli di coda su un’avventura evanescente, fatta di infortuni, polemiche e – dulcis in fundo – la durissima squalifica per doping.

Nei casi simili al suo, come previsto, Pogba guadagna già da mesi il minimo sindacale. Un danno d’immagine ma anche economico che sicuramente starà pesando sulla carriera del talento francese. Il contratto di Pogba, squalificato per 4 anni per positività al testosterone, ha la scadenza ferma all’estate 2026.

Il francese, nei due anni che ‘perderà’ lasciando la Juve, avrebbe guadagnato 8 milioni più bonus a stagione. Il calciatore, ormai 31 anni, non vuole arrendersi e sta continuando ad allenarsi e tenersi in forma. Ma lo spettro del ritiro dal calcio giocato non è mai stato tanto vicino.