Scambio con Dybala: il sogno Juve finisce qui

0
750

Scambio con Dybala, tramonta definitivamente l’ipotesi di un ritorno della Joya argentina: le ultime dalla Spagna.

In Italia, per accaparrarselo, servono 20 milioni. Piccolo “sconto”, invece, se l’acquirente dovesse essere un club straniero: in quel caso la spesa ammonterebbe a 12 milioni. Sono le due clausole inserite a suo tempo nel contratto che lega Paulo Dybala alla Roma.

Juventus, svanisce il sogno Dybala
Dybala può lasciare la Roma in estate – Juvelive.it (Ansa)

Dopo due anni nella Capitale, la Joya argentina, che ha vestito la maglia della Juventus dal 2015 al 2022, può cambiare nuovamente casacca. Con il club giallorosso il calciatore di Laguna Larga ha vissuto un biennio intenso, tutto sommato positivo, in cui però i soliti problemi muscolari che lo tormentavano già quand’era a Torino non gli hanno mai dato tregua. Dybala si è sempre fatto trovare pronto, mettendo a referto anche un buon numero di gol e assist (13 reti in campionato) ma da titolare ha giocato solamente 25 partite. Normale, dunque, che anche la stessa Roma faccia delle valutazioni: conviene puntare ancora su un giocatore dal talento infinito ma purtroppo fragilissimo? Sarà inevitabilmente uno dei punti di domanda del mercato che sta per aprire i battenti.

Scambio con Dybala, Morata pronto a sbarcare nella Capitale

Tra la Juventus e Dybala non è finita benissimo ma una buona fetta di tifosi riaccoglierebbe la Joya senza alcun problema, essendo stato uno degli indimenticati protagonisti del primo quinquennio d’oro con Massimiliano Allegri in panchina.

Morata torna in Serie A?
Alvaro Morata con la nazionale spagnola – Juvelive.it (Ansa)

Sulle tracce dell’argentino, tuttavia, ci sarebbero altri club, pronti a sborsare i soldi della clausola rescissoria. Uno di questi, secondo il portale spagnolo El Gol Digital, sarebbe l’Atletico Madrid di Diego Simeone, che vorrebbe imbastire una sorta di scambio con un altro ex bianconero: Alvaro Morata. L’attaccante iberico conosce bene la Serie A e può fare comodo alla Roma: anche per lui esiste una clausola (15 milioni di euro), motivo per cui sarebbero i giallorossi a dover tirare fuori 13 milioni – in sostanza la differenza di prezzo – affinché l’operazione vada a buon fine.