Terremoto Juventus, UFFICIALE: saluta dopo due anni

0
42

Terremoto Juventus, il club ha appena comunicato la separazione al termine di un biennio sicuramente positivo. 

Con l’annuncio ufficiale di Thiago Motta, avvenuto ormai una settimana fa, in casa Juventus è iniziata una nuova era. Cristiano Giuntoli è riuscito nel suo intento. E cioè quello di mettere le mani sull’allenatore rivelazione dell’ultima stagione, capace di condurre il Bologna in Champions League andando oltre ogni aspettativa. I bianconeri passano quindi da un tecnico più “conservativo” come Max Allegri ad uno più “moderno” come Motta.

Lascia la Juventus dopo due anni: è ufficiale
Il prato dello Stadium

Da qui a settembre ci saranno anche diverse novità a livello di rosa. La Juve non farà spese pazze ma rinforzerà alcuni reparti – come per esempio il centrocampo – con innesti importanti. Il primo, con ogni probabilità, sarà il brasiliano Douglas Luiz dell’Aston Villa, per il quale siamo ormai quasi ai dettagli. Sono previsti cambiamenti non indifferenti pure nella Juventus Next Gen, che quest’anno ha sfiorato quella che sarebbe stata la sua prima promozione da quando è nata nel 2018. Ha deciso di salutare uno dei protagonisti di quella cavalcata, l’allenatore Massimo Brambilla. L’ufficialità dell’addio è appena arrivata attraverso un comunicato del club.

Terremoto Juventus, Brambilla lascia la Next Gen

Di seguito riportiamo la nota della società. “La Juventus e mister Massimo Brambilla – i legge – si salutano dopo due stagioni trascorse insieme”.

“Dall’estate 2022 Brambilla, nella sua prima stagione in Serie C, ha raggiunto la finale di Coppa Italia di categoria, con la Next Gen fermata nell’atto conclusivo dal Vicenza. Nella stagione conclusa poche settimane fa invece, il lavoro e l’organizzazione dell’allenatore e del suo staff hanno permesso di conquistare l’accesso ai playoff dopo aver terminato il campionato al settimo posto in classifica, il miglior piazzamento nella storia della Next Gen: una cavalcata in postseason in cui, dopo aver raggiunto la fase nazionale dei playoff, i ragazzi di mister Brambilla sono stati fermati ai quarti di finale dalla Carrarese, che poi ha conquistato la promozione in Serie B”.

“Ai risultati sportivi conquistati in campo si affianca poi il lavoro di crescita fatto sui tanti giovani prospetti e talenti che hanno fatto parte della rosa della Next Gen, con diversi giocatori che hanno fatto il loro esordio in prima squadra. Un motivo in più per ringraziare l’allenatore del lavoro svolto. Grazie di tutto e buona fortuna, mister!”.