Formula 1, penalità per un rivale della Ferrari: esultano a Maranello

0
34

Colpo di scena in Formula 1, l’ipotesi penalità fa felice la Ferrari: così cambia tutto

Il successo di Montecarlo è ormai alle spalle ma in casa Ferrari l’aria sembra essere nuovamente cambiata dopo le scialbe qualifiche andate in scena a Montreal.

La Ferrari esulta: il rivale sarà penalizzato
Rivale penalizzato: apoteosi Ferrari (Ansa) – Juvelive.it

La stagione però è lunga e le situazioni potranno dimostrarsi, presto, favorevoli e non solo. E per tale ragione che Frederic Vasseur, dopo i dovuti festeggiamenti, ha predicato la calma. Servirà il massimo a disposizione, e forse di più, per sperare di intimorire fino alla fine il campione del mondo Max Verstappen. Sotto questo punto di vista il Gran Premio in Austria ha tutta l’aria di configurarsi come un autentico punto di non ritorno per la scuderia di Maranello, a caccia di conferme importanti per invertire un filotto di delusioni che va avanti da settimane.

Formula Uno, Gran Premio dell’Austria e l’incubo penalizzazioni: cosa sta succedendo

Il tracciato austriaco, però, non sembra esaltare più di tante le caratteristiche della ‘Rossa’, che nelle prime prove libere ha faticato a tenere il passo delle Red Bull e delle Mercedes. Un ulteriore aspetto da prendere in considerazione, però, riguarda l’implementazione dei track limits con cui la FIA ha deciso di impedire quelle irregolarità che negli anni scorsi erano passati sostanzialmente sotto silenzio.

Ferrari: niente partecipazione in Formula E
Ferrari (LaPresse)-juvelive.it

Come riferito dai ragguagli del caso fatti alla pista, infatti, la FIA ha optato per l’installazione di un lembo di putrisco largo 2,5 metri; il che si aggiunge al cordolo all’uscita delle curve 9 e 10 e in curva 4. Come se non bastasse, poi, è stata spostata anche la linea bianca in prossimità della curva in maniera tale da ridurre la distanza dal brecciolino a meno di due metri. Si tratta di misure che, paventate da tempo, sono state ufficializzate soltanto nei giorni scorsi. Un nuovo scenario del tracciato, in sostanza, del quale i piloti dovranno sicuramente tener conto per evitare di incorrere in penalità deleterie sia nel corso delle qualifiche che soprattutto in gara. Staremo a vedere cosa succederà.