Juve, addio definitivo in attacco: firma col Bayern Monaco

0
39

Clamoroso colpo del potente club tedesco, che soffia da sotto il naso alla Juve uno dei talenti più promettenti del calcio italiano

Eppure la stessa FIGC si era mossa in tal senso. Si era percepita chiaramente l’esigenza di provvedere ad emanare delle norme che avrebbero potuto, almeno in teoria, proteggere i club italiani dal possibile saccheggio dei propri vivai da parte di potenti club stranieri. Non è bastato.

La Juve saluta il trequartista: si lega al Bayern Monaco
Giuntoli mastica amaro. il gioiello se ne va in Germania (LaPresse) – Juvelive.it

L’allungamento automatico del vincolo – per tutti i giovani calciatori in scadenza di contratto al 30 giugno 2024 – stabilito lo scorso 24 giugno con un annuncio ufficiale riportante anche le parole del Ministro dello Sport Andrea Abodi avrebbe dovuto consentire alle società professionistiche del nostro calcio di rifugiarsi dietro ad un rinnovato accordo esistente per evitare che le nuove leve potessero cedere alle lusinghe di club stranieri. E senza che la società di appartenenza potesse fare nulla.

Questo non ha però impedito al potente Bayern Monaco di esercitare la sua influenza sulla piccola Cremonese che, messa all’angolo, alla fine ha ceduto. Nello specifico, il club grigiorosso si sta privando, per una cifra pari a 230mila euro, di uno dei giovani più promettenti del calcio italiano. Uno che era stato messo nel mirino anche dalla Juve, che però ha nicchiato. Forte della possibilità, valida fino a 6 giorni prima della scadenza del contratto, di poter al limite far arrivare a Torino il trequartista a costo zero. Mai calcoli furono più sbagliati.

Della Rovere, addio Italia: c’è il Bayern nel futuro

L’anticipazione è stata fornita da Michele Criscitiello direttamente dagli studi di Sportitalia. Il classe 2007 Guido Della Rovere, già nel giro della Nazionale Under 16, sta per firmare col blasonato club bavarese.

La Juve saluta il trequartista: si lega al Bayern Monaco
Il gioiello della Cremonese sposa la causa del club tedesco (LaPresse) – Juvelive.it

La Cremonese, proprietaria del cartellino del ragazzo sulla carta fino al 30 giugno 2025, è stata messa alle strette spinta anche dalla ferma volontà della famiglia dell’atleta. I lombardi hanno accettato un indennizzo – praticamente obbligatorio con la nuova norma – certamente irrisorio rispetto al reale valore di mercato.

Il nostro obiettivo non è mai stato economico ma di progetto, di prospettiva, di crescita. Abbiamo chiesto garanzie tecniche alla Cremonese, che non fosse solo aggregato in prima squadra ma che potesse avere spazio. Che la società dimostrasse davvero di credere in lui, dandoci garanzie sul minutaggio, sullo spazio, sul progetto tecnico“, ha dichiarato il padre di Della Rovere commentando l’imminente trasferimento.

Guido mi ha sempre detto: ‘Voglio giocare, voglio crescere’, e non ho visto a Cremona questa prospettiva per lui. La proposta di rinnovo l’abbiamo avuta soltanto il 25 giugno“, ha poi concluso.