Thiago Motta è una furia, un big dice addio alla Juve e si accasa al Chelsea

0
19

Brutto colpo per il tecnico oriundo e per le ambizioni del club bianconero: il Chelsea fa sul serio per il giocatore

Questa proprio non ci voleva. Nell’àmbito di un mercato che ha già regalato ai tifosi l’arrivo di Douglas Luiz e Khephren Thuram – previste per l’inizio della seconda settimana di luglio le visite mediche del fratello di Marcus – le trattative per un grande colpo sul fronte offensivo hanno subìto un duro colpo dopo le indiscrezioni riportate da ‘La Gazzetta dello Sport‘.

Il Big dice addio alla Juve: Chelsea nel futuro, Thiago Motta è una furia
Thiago Motta incassa con rabbia l’indiscrezione di mercato (Ansa Foto) – Juvelive.it

Thiago Motta, oltre a masticare amaro per il sostanziale stallo nel dialogo con Adrien Rabiot e il suo entourage sulla questione del possibile nuovo contratto da sottoporre al francese, avrebbe ora un ulteriore motivo di frizione con la dirigenza. In primo luogo, nonostante le dichiarazioni di rito, la sempre più probabile partenza di Federico Chiesa in direzione Roma non è stata granché gradita dall’ex tecnico del Bologna. Ma c’è di più.

Appurate le difficoltà nel far arrivare a Torino uno tra Jadon Sancho e Mason Greenwood, il club bianconero avrebbe ricevuto un nuovo ‘stop’ anche su un altro prestigioso obiettivo della short list di mercato di Cristiano Giuntoli. Sul nuovo pupillo si sarebbe infatti inserito con decisione il Chelsea, alle prese con l’ennesima rivoluzione degli ultimi anni.

Adeyemi, il Chelsea fa sul serio: Juve al palo

22 anni, protagonista di un’ottima stagione nelle fila del Borussia Dortmund, l’attaccante tedesco di origini nigeriane Karim Adeyemi ha fatto parlare di sé soprattutto nel corso dell’ultima edizione della Champions League.

Il Big dice addio alla Juve: Chelsea nel futuro, Thiago Motta è una furia
Karim Adeyemi, c’è la concorrenza del club londinese (Ansa Foto) – Juvelive.it

Già l’anno prima, sempre nella prestigiosa competizione continentale, il calciatore si era reso autore di un gol memorabile: una cavalcata solitaria di quasi 80 metri conclusa in gol nel match di andata degli ottavi di finale contro il Chelsea.

Evidentemente, dalle parti di Londra, non hanno mai dimenticato quella prodezza se è vero come è vero che i Blues, dopo un timido tentativo già fatto la scorsa estate, sono tornati con prepotenza sul giocatore. Per la Juve, che era pronta a mettere sul tavolo un’offerta irrinunciabile da presentare ad un club – quello della Ruhr – tendenzialmente non ostile a vendere, sebbene a peso d’oro, i suoi gioielli, è un duro colpo da digerire. La concorrenza inglese potrebbe rivelarsi fatale per Giuntoli e soci, che saranno probabilmente costretti a ripiegare su qualche altro profilo. A meno che non spunti qualche gustosa contropartita tecnica che i bianconeri potrebbero offrire al Dortmund per convincere i tedeschi a preferire la loro offerta a quella di Todd Boehly.