Massimiliano Allegri in allenamento ©Getty Images
Massimiliano Allegri ©Getty Images

Tutto pronto per la prima di campionato. Tra un’ora la Juventus scenderà in campo all’Allianz Stadium contro il Cagliari. Secondo le news Juventus Massimiliano Allegri ha scelto l’undici che affronterà i sardi: 4-2-3-1 con Buffon in porta; Lichtsteiner ed Alex Sandro agiranno sulle fasce mentre al centro ci sarà Rugani in coppia con Chiellini. Centrocampo a due composto da Marchisio e Pjanic, mentre ancora una maglia da titolare per Cuadrado sulla fascia destra. Confermati i titolarissimi Dybala, Mandzukic e Higuain. Rastelli, tecnico del Cagliari, invece, opta per un 4-3-1-2 con Cragno tra i pali; difesa a quattro con Padoin, Pisacane, Andreolli e Capuano a sinistra. In mezzo al campo ci sarà Cigarini con Ionita e Faragò ai suoi lati: Barella agirà alle spalle della coppia composta da Farias e Cop.

Juventus, le dichiarazioni dei due allenatori alla vigilia della sfida

Massimiliano Allegri in conferenza stampa: “Prima di rispondere a questa domanda, oggi credo che il primo pensiero vada alle vittime di Barcellona. In questo momento credo che la cosa sia più importante di una partita di calcio come quella di domani. E soprattutto quello che mi balza subito alla mente è che i nostri figli, fatto questo di cui sono molto preoccupato, troveranno un mondo sicuramente peggiore e molto più difficile. Questo è un giorno molto triste, visto che ultimamente ne sono capitati abbastanza. Detto questo rispondo alla domanda, che sarebbe quella dei numeri, del mercato: oggi parlare di mercato, non ha senso, perché domani abbiamo la prima partita di campionato, che è sempre difficile, è sempre un’incognita. Per quanto riguarda il mercato non ci sono contraddizioni con la società però numericamente, come la società ha spiegato, a metà campo abbiamo bisogno di un giocatore in più. Matuidi non è ancora un giocatore della Juventus, quindi al momento io parlo solo dei giocatori della Juventus e della partita di domani. Al mercato ci pensa la società”.

Le parole di Massimo Rastelli: “Io vorrei che questo Cagliari arrivasse alla gara di sabato come ha finito lo scorso campionato. Deve essere una squadra come quella che ha battuto il Milan, umile e compatta e convinta di poter fare risultato come una grande. Questi sono periodi in cui non è facile dare giudizi sulle squadre. La Juve è stata meno pimpante della Lazio, ma la Lazio ha sfruttato un errore e la Juve l’aveva comunque recuperata. I bianconeri sono una squadra che si è rinforzata e ha tanta qualità, ovviamente non può essere al massimo, come tutte. Vogliamo fare il massimo e abbiamo due trasferte con le squadre più forti. Dobbiamo partire pensando di fare punti, poi vedremo alla fine delle gare. L’equilibrio è fondamentale, ma questo non significa non provare a proporsi. Dobbiamo curare tutte le fasi e sbagliare il meno possibile perché loro, al minimo errore, ti puniscono”.

Juventus-Lazio, le probabili formazioni

Juventus (4-2-3-1):Buffon; Lichtsteiner, Rugani, Chiellini, Alex Sandro; Marchisio, Pjanic; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain. A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, De Sciglio, Benatia, Barzagli, Asamoah, Khedira, Matuidi, Douglas Costa, Bentancur, Sturaro, Bernardeschi. All. Allegri

Cagliari (4-3-1-2): Cragno; Padoin, Andreolli, Pisacane, Capuano; Faragò, Cigarini, Ioniță; Barella; Farias, Čop. A disposizione: Crosta, Daga; Ceppitelli, Miangue, Romagna; Cossu, Dessena, João Pedro; Giannetti, Sau.