Esterno Juventus
Federico Bernardeschi ©Getty Images

Quella contro la Fiorentina non può che essere una partita speciale per Federico Bernardeschi. Il neo attaccante della Juventus, arrivato a Torino al termine di uno dei tormentoni estivi del calciomercato appena concluso, sarà il giocatore più atteso della sfida dell’Allianz Stadium. I bianconeri affronteranno la squadra in cui Bernardeschi è cresciuto e si è affermato fino a diventare uno dei migliori talenti del calcio italiano. Sono ben 93 le presenze collezionate con la maglia viola dal classe 1994, che nelle tre stagioni in prima squadra ha anche realizzato 23 gol. Quella che sembrava essere la nuova stella della Fiorentina, non ha però saputo resistere alla chiamata di un club più blasonato e vincente come la Juventus. L’attaccante è in breve tempo passato da simbolo del nuovo corso viola a avversario in una delle rivalità più sentite di tutta la Serie A, quella tra la Fiorentina e il club bianconero.

Juventus, scatta l’ora di Bernardeschi?

Secondo le news Juventus Bernardeschi dovrebbe ancora una volta partire dalla panchina con Allegri che sembra infatti orientato a schierare l’attacco titolare. Il tecnico toscano è pienamente consapevole che questa potrà essere la partita dell’ex Fiorentina, ma intende comunque rispettare il suo consueto metodo di inserimento dei giocatori giovani (lo stesso metodo applicato nel tempo per Pogba, Morata e Dybala). L’allenatore ex Milan non vuole dunque caricare di eccessive pressioni un giocatore così giovane e soprattutto chiacchierato: arrivato per una cifra superiore ai 40 milioni di euro, tutti si aspettano da Bernardeschi il definitivo salto di qualità che lo porterebbe ad affermarsi anche in bianconero. Il giocatore in primis è consapevole del fatto che, al netto dei soli 64 minuti disputati nelle quattro apparizioni con i bianconeri, il suo percorso di crescita è solo all’inizio. Non è ancora giunto, dunque, il momento di Bernardeschi. Quel momento, però, potrebbe arrivare molto presto.