De Vrij
De Vrij © Getty Images

Il calciomercato Juventus sta per dire addio a uno dei suoi principali obiettivi. Stefan de Vrij è infatti vicino al rinnovo con la Lazio. La dirigenza biancoceleste sembra aver convinto il difensore olandese, che si legherà alla squadra di Simone Inzaghi anche per i prossimi anni. Intervistato ai microfoni di ‘Radiosei’, il direttore sportivo del club capitolano Igli Tare ha fatto chiarezza a riguardo: “A Roma bisogna fare i conti con tutto. È fondamentale che l’ambiente sia unito. Le critiche vanno bene ma se sono costruttive. Sbagliato attaccare sempre a testa bassa alla prime difficoltà. È anche questo che fa fare il salto di qualità. De Vrij resta. Vedrete che sarà cosi”. L’ex attaccante ha poi caricato l’ambiente biancoceleste: “Questa è sicuramente la Lazio più forte che ho costruito nei miei dieci anni, ma non ci si può sedere perché bisogna continuare a lavorare per raggiungere altri obiettivi”.

Calciomercato Juventus, Tare si tiene stretto Milinkovic-Savic

De Vrij non è l’unico calciatore della Lazio seguito con attenzione dalla dirigenza bianconera. È infatti noto l’interesse della Juventus per Milinkovic-Savic. Anche in questo caso, però, Tare si tiene stretto il proprio gioiello: “Il colpo migliore? Sicuramente Milinkovic. Non solo perché è uno dei talenti più forti in circolazione ma anche perché sono riuscito a fargli mantenere la parola data all’inizio”. Parlando degli acquisti sfumati nel corso della sua carriera, il ds ha poi svelato un curioso retroscena: “Quello che brucia di più? Senza dubbio Cavani. In quel periodo non c’erano le condizioni “politiche” affinché potesse passare dal Palermo alla Lazio”.