Esultanza Juventus © Getty Images

Serata da dimenticare per la Juventus. Gli uomini di Allegri partono benissimo, vanno in doppio vantaggio dopo i primi nove minuti, ma non riescono a gestire la partita. Gli inglesi rimontano e l’andata degli ottavi di finale di Champions League termina in parità. Bianconeri vistosamente in difficoltà contro la squadra di Pochettino. Tra le fila dei campioni d’Italia il peggiore è Khedira, come evidenziato dalle nostre pagelle di Juventus-Tottenham.

Juventus-Tottenham, primo tempo

La formazione superoffensiva schierata da Allegri parte subito fortissima: al 2′ Pjanic serve Higuain che calcia al volo con il destro dall’interno dell’area. Palla in rete e Juventus già in vantaggio!1 a 0!

Il Tottenham prova a reagire e al 3′ con un destro al volo di Eriksen in area di rigore: la conclusione del trequartista danese non inquadra però la porta difesa da Buffon. Pochi minuti di gioco e tante emozioni: all’8′ l’arbitro assegna un calcio di rigore in favore della squadra bianconera in seguito ad un fallo di Davies su Bernardeschi nell’area inglese. Higuain trasforma dal dischetto la rete della doppietta personale che fa registrare il 2 a 0!

Gli Spurs non demordono e al 19′ Kane scatta alle spalle di Benatia: l’ex Roma non si fa sorprendere e in scivolata allontana il pallone. Ancora al 26′ il traversone di Eriksen trova la testa di Kane, che a sua volta trova il miracolo di Buffon. Il danese ci riprova al 29′ ribattendo una punizione respinta dalla barriera: palla di poco a lato. La Juventus parte in contropiede al 30′: Higuain salta Vertonghen e calcia verso la porta di Lloris, la palla esce di un soffio. Kane si prende sulle spalle la squadra e fa partire un diagonale col sinistro appena dentro l’area di rigore: Buffon manda la sfera in calcio d’angolo. La Juventus ha abbassato troppo le difese e il Tottenham punisce i bianconeri: al 35′ l’implacabile Kane salta Buffon e, col sinistro, appoggia in rete. Distanze accorciate per gli inglesi: 2 a 1!

La rete non sveglia la Juventus che continua a soffrire: prima al 40′ Buffon deve respingere un sinistro improvviso di Eriksen dalla lunga distanza, poi al 42′, la palla toccata dalla testa di Alli finisce alta sopra la traversa, ancora al 43′ Alex Sandro allontana un pericolosissimo cross di Aurier. Allo scadere del minuto di recupero assegnato Higuain sbaglia un calcio di rigore in favore della Juventus e manca la possibilità di allungare il vantaggio.

Juventus-Tottenham, secondo tempo

Le cose peggiorano per la Juventus nel secondo tempo, nonostante i bianconeri riescano a creare diverse azioni pericolose. All’8′ Bernardeschi tenta il sinistro a giro dal limite dell’area, ma Vertonghen respinge. Al 12′ ci riprova, ma un miracolo di Lloris manda il pallone in calcio d’angolo. Manduzkic ci mette la testa al 13′, ma trova le mani del portiere degli Spurs. Si fa rivedere il Tottenham al 20′ con Alli nell’area piccola, Chiellini riesce ad intervenire e allontanare il pericolo. Subito dopo Pjanic si fa bloccare un pallone dal portiere avversario. Buffon ricambia il favore con Kane al 25′, ma nulla può contro la punizione dal limite di Eriksen, che si trasforma nella rete del pareggio! 2 a 2!

I bianconeri non demordono: al 32′ Bernardeschi calcia in porta, Dier devia involontariamente il pallone, Lloris recupera il pericoloso pallone. Al 40′ su calcio d’angolo battuto da Pjanic, Benatia anticipa tutti e colpisce di testa nell’area piccola, palla di poco alta sopra la traversa. Uno strepitoso Douglas Costa lancia un contropiede inarrestabile al 42′, salta tutti e mette un pallone rasoterra al centro dell’area. A salvare il Tottenham ci pensa Vertonghen in scivolata.

Juventus-Tottenham, il tabellino

JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; De Sciglio, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Khedira (21′ st Bentancur), Pjanic; Bernardeschi, Douglas Costa (47′ st Asamoah), Mandzukic (31′ st Sturaro); Higuain. A disposizione: Szczesny, Rugani, Marchisio, Muratore. Allenatore: Allegri.

TOTTENHAM (4-2-3-1): Lloris; Aurier, Sanchez, Vertonghen, Davies; Dembele, Dier; Eriksen (47′ st Wanyama), Dele Alli (38′ st Son), Lamela (44′ st Lucas); Kane. A disposizione: Gazzaniga, Trippier, Rose, Sissoko, Moura. Allenatore: Pochettino.

ARBITRO: Brych (Ger).

MARCATORI: 2′ pt e 9′ pt rig. Higuain (J), 35′ pt Kane (T), 26′ st Eriksen (T).

NOTE: Al 47′ pt Higuain (J) sbaglia un calcio di rigore. Ammoniti: Davies (T), Aurier (T), Benatia (J), Higuain (J), Bentancur (J). Angoli: 5-5. Recupero: pt 1′, st 2′.

Alessandra Curcio