Giuseppe Marotta
Giuseppe Marotta @ Getty Images

DOMENICA ALLE 18 SI GIOCHERA’ JUVE-ATALANTA PER LA VENTISEIESIMA GIORNATA DI CAMPIONATO. TANTI I CALCIATORI DELLA ‘DEA’ NEL MIRINO DEI BIANCONERI: NON SOLO CRISTANTE, HATEBOER OSSERVATO SPECIALE

Non solo calcio giocato in Juventus-Atalanta di domenica 25 febbraio 2018, alle ore 18 all’Allianz Stadium. Ma anche tanto calciomercato nel piatto di questa sfida valida per la ventiseiesima giornata del campionato di serie A. La squadra di Massimiliano Allegri arriva all’appuntamento dopo la vittoria nel derby, mentre i nerazzurri devono superare la cocente delusione per l’eliminazione agli ottavi di Europa League ad opera del Borussia Dortmund.

Cristante ©Getty Images

Calciomercato Juve, non solo Cristante in Juve-Atalanta: Hateboer per la fascia

Lasciando da parte per un istante le questioni che riguardano il campo, è impossibile non parlare di mercato quando si tratta di Juve e Atalanta. I rapporti tra le due società sono ottimi e, nella prossima stagione, torneranno in bianconero Mattia Caldara e Leonardo Spinazzola che entreranno a far parte a pieno titolo della rosa bianconera. Marotta e Paratici, però, non si fermano e osservano con attenzione anche Bryan Cristante, centrocampista che sotto la guida di Gasperini sta dimostrando tutte le sue capacità.

Ma un altro protagonista della stagione dell’Atalanta potrebbe diventare un obiettivo di mercato nel prossimo futuro: stiamo parlando di Hans Hateboer. La delicata situazione sulla fascia destra della Juve, con Lichtsteiner destinato a partire a parametro zero alla fine della stagione e le condizioni precarie di De Sciglio, costringeranno la dirigenza ad intervenire in quel settore. I nomi che circolano con più insistenza sono quelli di Darmian del Manchester United, Bellerin dell’Arsenal, Meunier del Psg e Varela del Penarol.

Gian Piero Gasperini
Gian Piero Gasperini ©Getty Images

Juve-Atalanta, caratteristiche e statistiche di Hateboer

Hans Hateboer, olandese di 24 anni, è stato prelevato a parametro zero dal Groningen nel gennaio 2017 ed è arrivato a Bergamo nella scorsa estate per raccogliere la pesante eredità di Andrea Conti, ceduto al Milan. Il suo impatto con la serie A è stato subito importante tanto da diventare un punto fisso nell’undici di Gian Piero Gasperini. Fino ad oggi, l’esterno nativo di Beerta ha dimostrato di essere dotato di ottima corsa e buona tecnica e ha racimolato ben 31 presenze tra campionato, Europa League e Coppa Italia. In serie A è partito 19 volte da titolare: segnale chiaro di quanto lo staff tecnico orobico punti sul calciatore. Un’opzione davvero interessante, anche se al momento si tratta solo di una suggestione, da tenere in considerazione in ottica futura.