Emre Can calciomercato Juventus Mondiali
Emre Can @ Getty Images

La Juventus tira un sospiro di sollievo: con Emre Can fuori dalla lista mondiale, il centrocampista potrà cominciare prima il lavoro con la nuova squadra.

Scorrendo i nomi della lista dei 27 pre-convocati tedeschi per i Mondiali di Russia 2018 balza subito all’occhio l’assenza di Emre Can. Il commissario tecnico della Germania, Joachim Löw, ha deciso di escludere il centrocampista dall’avventura mondiale. Il diretto interessato avrà accusato un colpo notevole e sarà enormemente dispiaciuto, la Juventus molto meno. Il quasi ex giocatore del Liverpool, con contratto in scadenza a fine giugno, è il primo acquisto di questo calciomercato Juventus. L’annuncio ufficiale è stato rimandato alla fine della stagione, ma il tedesco è già il primo innesto della rosa bianconera che va incontro ad un deciso rinnovo.

Dopo la decisione di non rinnovare con il Liverpool, Marotta e soci hanno stretto il cerchio attorno ad Emre Can e sono riusciti, non senza qualche difficoltà, a portarlo a Torino. Prima però avrebbe dovuto esserci la parentesi Mondiale. Riguardo a questa opportunità, la Juventus era molto preoccupata, dal momento che il centrocampista non presentava una forma ottimale: non gioca una partita ufficiale dal 17 marzo a causa di un fastidio alla schiena che lo ha costretto all’indisponibilità e allo svolgimento di uno specifico lavoro di recupero. Il rischio di ulteriori complicanze dopo lo sforzo dei Mondiali aveva impensierito la società bianconera.

La Juventus aspetta Emre Can: sarà al lavoro dopo la finale di Champions League

Non dovendo partecipare ai Mondiali, Emre Can potrà mettersi al lavoro con la Juventus prima del previsto, con ottimi riscontri al ritiro previsto per giugno. Ottime notizie per i bianconeri che devono risolvere il problema dell’infortunio di Spinazzola. L’investitura ufficiale di Emre Can com nuovo baluardo del centrocampo dei campioni d’Italia arriverà dopo la finale di Champions League che il Liverpool disputerà sabato 26 maggio contro il Real Madrid, ma in casa Juventus c’è la sicurezza di aver definitivamente oscurato la pressione del Bayern Monaco come diretto concorrente.

Alessandra Curcio