Infortunio Douglas Costa, Juventus: i tempi di recupero sono lunghi

0
245

L’infortunio Douglas Costa alla Juventus è più grave del previsto: ecco i tempi di recupero dello stop del brasiliano classe 1990. Quando torna in campo?

infortunio Douglas Costa

Ennesimo stop di Douglas Costa che si è infortunato durante l’ultima partita contro l’Hellas Verona che è riuscito a sconfiggere la Juventus. Oltre il danno, la beffa per i bianconeri di Maurizio Sarri che vedono fermarsi nuovamente il brasiliano classe 1990 per l’ennesimo infortunio muscolare della sua stagione davvero travagliata dal punto di vista fisico.

Per il ragazzo ex Bayern Monaco sembra esserci, come riporta calciomercato.it, uno stop di circa 15-20 giorni a causa di una lesione di basso grado del bicipite femorale della coscia sinistra.

Per questo motivo il ragazzo salterà sicuramente gli ottavi di finale di Champions League contro il Lione il 26 febbraio 2020, nella gara d’andata. Per questo motivo, come riporta il sito ufficiale dei bianconeri, il ragazzo dovrà necessariamente saltare anche molto probabilmente altre sfide importanti.

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE: Allegri Juventus, ritorno possibile? Lo scenario in caso di esonero Sarri

Infortunio Douglas Costa, Juventus: quando torna?

douglas costa calciomercato juventus
Douglas Costa Juventus

L’infortunio di Douglas Costa della Juventus però è soltanto l’ultimo di una lunga serie: si tratta infatti del terzo stop stagionale: il tutto era iniziato a settembre scorso contro la Fiorentina che lo ha costretto a stare fermo 40 giorni. Successivamente a novembre è stato costretto a fermarsi per 20 giorni contro l’Atalanta e successivamente contro il Napoli.

In tre stagioni in bianconero il ragazzo ha dovuto saltare qualcosa come 40 partite ufficiali: numeri davvero impressionanti per il ragazzo che abbina ad un talento cristallino una fragilità fisica che gli ha creato parecchie limitazioni nell’arco della sua straordinaria carriera.

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE: Esonero Sarri Juventus, crolla la quota dei bookmaker