Sarri, sulla stampa pagelle da esonero. Sconfitta senza attenuanti

0
4

Maurizio Sarri continua ad incassare voti completamente negativi in pagella. Dopo il ko di Lione la stampa italiana lo ha massacrato. Agnelli riflette?

Una sconfitta senza alcuna scusa. Giustificazioni non possono essercene contro la settimana della classe del campionato francese. Il derelitto Lione di Rudi Garcia ha corso e giocato meglio della Juventus dei campioni. Un solo uomo sul banco degli imputati: Maurizio Sarri. In nove mesi non è riuscito a dare niente alla formazione bianconera, anzi ha levato quelle certezze difensive che Allegri aveva conferito. Bocciato in tutto e per tutto, pertanto, l’allenatore toscano.

LEGGI ANCHE >>> Una Juventus imbarazzante a Lione nel match di Champions League 

Pagelle impietose per Sarri sui giornali

Sui giornali di questa mattina, Maurizio Sarri ha incassato voti e giudizi impietosi. Nessuno sconto al tecnico che ha condotto la Juventus ad un passo dall’eliminazione. E pensare che era stato preso per il bel gioco e per fare strada in Champions. L’allarme ormai suona senza sosta. La squadra non tira mai in porta, non schiaccia il Lione e anzi, a tratti lo subisce. Così non va. La Gazzetta dello Sport gli dà 5, questo il giudizio: «Male per chi ama la tattica e per chi guarda gli occhi. La Juve da Champions non è questa: passiva, sotto ritmo, non dà un’idea di quale fosse il suo piano partita. Si può recuperare, ma se non si svolta…». Ancora peggio il Corriere dello Sport che piazza un bel 4.5. «Il primo tempo, regalato agli avversari, non da Juventus: zero aggressività. Un po’ meglio nella ripresa, ma Lopes fa zero parate. E’ già spalle al muro».